Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Ambiente / “Tutela Parco del Pollino”, il bilancio 2021 dell’Arma Forestale

“Tutela Parco del Pollino”, il bilancio 2021 dell’Arma Forestale

Un’intensa attività di controllo ed una costante presenza sul territorio dell’area protetta, ha caratterizzato l’attività dei militari del “Raggruppamento Carabinieri” del “Parco Nazionale del Pollino“, come informato in redazione, con 22 Stazioni, presidi operativi, al servizio della collettività, su tutto il territorio calabro-lucano.

I militari dell’Arma hanno articolato la propria operatività su vari livelli, sia attraverso il controllo e l’attività di prevenzione, al contrasto efficace agli illeciti forestali, ambientali e agroalimentari.

20.006 sono i controlli, aumentati rispetto al 2020, con 18.680.

L’importante azione ha interessato le verifiche in materia di tutela paesaggistica e ambientale, la conservazione e la valorizzazione dell’area protetta, che sono svolte contestualmente al controllo delle utilizzazioni boschive, in questo campo 1.244, mentre nel 2020 furono 1.005.

Il benessere degli animali, il controllo alle norme di Polizia veterinaria e di raccolta funghi e tartufi, oltre alla salvaguardia della fauna selvatica ed ittica, continuano ad essere un’importante missione dell’Arma Forestale.

Infatti, anche quest’anno si è svolta l’attività di monitoraggio del lupo che si sta facendo nell’area protetta, grazie al personale operante, della trota mediterranea e del cervo, effettuata nel versante lucano.

Numerosi anche gli interventi di “Protezione Civile” e di soccorso a dispersi in montagna e persone in difficoltà, grazie ad una piena e profonda conoscenza del territorio.

3.300 sono stati i cinghiali abbattuti durante le attività di selecontrollo messe in atto dall’Ente Parco e supervisionate dai “Carabinieri Forestali”.

Complessivamente nel corso del 2021, nell’area protetta, si sono registrati 43 incendi.

60 erano nel 2020, che hanno interessato una superficie di circa 900 ettari, di cui 154 boscata, dei 746, quindi, un’attività di contrasto, in questo settore, concentratasi principalmente sulla prevenzione del fenomeno, in stretta collaborazione con le varie associazioni di volontariato.

Redazione


DI Redazione