Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (domenica 12 settembre 2021)

La mia Rassegna Stampa – (domenica 12 settembre 2021)

CRONACA È fuori pericolo Il bambino di 6 anni ferito alla gola da un somalo su di un bus nei pressi del lungomare in viale Regina Margherita di Rimini. Il bimbo, del Bangladesh, è stato operato nella notte all’ospedale “Infermi” ed è ricoverato in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita. Insieme al piccolo, sono state ferite altre 4 persone, non in gravi condizioni, nel momento in cui si controllava il biglietto, dello straniero 26enne, che non aveva, poi tratto in arresto dalla Polizia di Stato. La scorsa notte, a seguito di alcune segnalazioni giunte al “112“, i Carabinieri della Stazione di Roma Appia hanno denunciato a piede libero, per tentato furto aggravato e ricettazione in concorso, due nomadi di 16 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due, insieme ad un terzo complice di soli 12 anni, non denunciato, perchè minore di 14 anni e non imputabile, dopo aver tentato di rubare all’interno di due autovetture parcheggiate in via Sebastiani, alla vista dei militari sono fuggiti a bordo di un ciclomotore, risultato poi rubato. I militari, giunti all’indirizzo indicato hanno notato la coppia fuggire e dopo un breve inseguimento li hanno raggiunti e bloccati poco distante. Subito dopo sono stati accompagnati in caserma dove al termine delle attività sono stati denunciati alla Tribunale per i Minorenni di Roma, successivamente sono stati riaffidati ai genitori. Il mezzo è stato sequestrato in attesa di essere riconsegnato al legittimo proprietario. Nel fine settimana, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno effettuato un ampio servizio di controllo del territorio per fronteggiare ogni tipo di illegalità e degrado, in modo particolare nei quartieri di San Lorenzo e Trastevere. I militari hanno identificato oltre 300 persone, eseguito accertamenti su 106 veicoli ed effettuato verifiche a diverse attività commerciali due delle quali sanzionate. Il bilancio dei controlli è di tre persone arrestate, 3 quelle denunciate a piede libero. Nel quartiere San Lorenzo, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, insieme ai colleghi del Gruppo di Roma, dei Nas e del Nucleo Cinofili di Roma, per spaccio di droga, hanno arrestato un 20enne romano. Il giovane è stato notato cedere una dose di hashish, in via Dei Sabelli ad un giovane, identificato e segnalato alla competente Autorità, e successivamente a seguito di perquisizione personale trovato in possesso di 2 dosi di hashish nascoste all’interno di un pacchetto di sigarette e custodito in una pochette, assieme alla somma contante di 155 euro, ritenuto provento dell’attività illecita. Poco dopo, sempre nella stessa zona, i militari hanno arrestato un cittadino del Bangladesh di 35 anni, che a seguito di un controllo è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana e hashish, nascosti all’interno di una confezione di tabacco pronte alla vendita, oltre della somma contante di 30 euro, provento dell’attività di spaccio. Infine, il personale dell’Arma, ha denunciato un 38enne romano, senza fissa dimora e con precedenti, bloccato in via dei Marsi, subito dopo aver ceduto una dose di hashish ad un giovane. Con il contributo dei reparti del Nas, i Carabinieri hanno sanzionate due attività commerciali, una in via Labicana, per precarie condizioni igienico sanitarie e contestuale segnalazione per carenze strutturali, elevata sanzione di 1.000 euro, in via Tiburtina, per mancata esposizione del cartello di vietato fumare e contestuale segnalazione per carenze strutturali, elevata sanzione di 400 euro, in via dello Scalo di San Lorenzo, eseguita solo una segnalazione per carenze strutturali senza sanzione amministrativa. I Carabinieri della Compagnia di Roma Trastevere, nell’area storica del quartiere, con l’assistenza dei colleghi del Gruppo di Roma, nei pressi di Ponte Sisto hanno arrestato un cittadino del Marocco, 20enne, senza fissa dimora e con precedenti specifici, bloccato subito dopo aver ceduto una dose di stupefacente, probabilmente hashish, ad un acquirente identificato e segnalato alla competente Autorità, che prima del controllo da parte dei militari ha gettato l’involucro nel Tevere, mentre nella tracolla del pusher i militari hanno rinvenuto e sequestrato una dose di hashish e 260 euro in contanti, provento dello spaccio. Sempre a Ponte Sisto i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un 33enne del Gambia sorpreso cedere dosi di marijuana ad un giovane, e un 24enne siriano perchè, in piazza Trilussa, nel corso di una lite per futili motivi, ha tentato di colpire con un martello due romani di 32 e 29 anni. È accusato di minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere oltre che di resistenza a pubblico ufficiale, perchè nel corso dell’intervento dei Carabinieri, ha tentato di divincolarsi per evitare l’identificazione. Dal tardo pomeriggio di ieri e fino a notte fonda, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno eseguito un servizio di controllo del territorio per fronteggiare ogni tipo di illegalità e degrado nel rione storico di Trastevere. Il bilancio delle attività è di due persone arrestate e un’altra denunciata e più di 120 identificate. In manette sono finite due romane di 18 e 16 anni, sorprese in piazza Trilussa subito dopo aver rapinato due studentesse 19enni. I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta, arrivati su richiesta delle due vittime, hanno accertato che le rapinatrici, in compagnia di un altro complice che è riuscito a dileguarsi, le avevano colpite con calci e pugni per, poi, rapinarle dei loro cellulari. Le immediate ricerche dei militari hanno consentito, in pochi minuti, di individuare e fermare le donne in una strada limitrofa, dove sono state bloccate e trovate in possesso dell’intera refurtiva. La 18enne è stata associata presso il carcere di Rebibbia, mentre per la 16enne si sono aperte le porte del centro di Prima Accoglienza “Virginia Agnelli” di Roma. La refurtiva è stata restituita alle due studentesse, una delle quali, dopo essere stata accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Fatebenefratelli“, è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni per una contusione allo zigomo e trauma cranico non commotivo. Poco più tardi, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno denunciato in stato di libertà un cittadino tunisino di 27 anni, in Italia senza fissa dimora, per i reati di ricettazione e false attestazione sulla propria identità. Nello specifico i militari, nel transitare in piazza Trilussa, sono stati avvicinati da una studentessa 27enne di Anzio, la quale ha riferito di essere stata derubata, poco prima, della propria borsa con all’interno uno smartphone di ultima generazione, denaro contante e altri effetti personali. I militari, dopo aver acquisito una descrizione del ladro, hanno subito attivato le ricerche nelle vie limitrofe che hanno consentito di rintracciare e bloccare lo straniero. L’uomo dopo aver fornito false generalità, con lo scopo di sottrarsi all’identificazione, nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di parte della refurtiva, restituita alla legittima proprietaria. Ad informarlo è il Comando Provinciale CC di Roma. In questo scorcio di fine estate, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, guidato dal Colonnello Michele Iadarola, ha dato ulteriore impulso alle attività volte a individuare violazioni di natura economica e finanziaria, prevedendo mirati dispositivi di contrasto ai traffici illeciti, alla contraffazione e all’abusivismo commerciale organizzato. Infatti, durante specifici controlli, i reparti territoriali hanno collaborato con il Reparto Operativo Aeronavale di Ancona che, con le peculiari ed esclusive competenze di Polizia Economico Finanziaria, in mare, ha assicurato il fondamentale presidio delle acque territoriali e del litorale marchigiano. In tale contesto, i militari del Gruppo di Ascoli Piceno, hanno denunciato, a piede libero, due ascolani che detenevano circa 70 gr. di stupefacenti, pronti per essere spacciati. Il primo individuo, controllato in pieno centro storico, occultava circa 10 gr. di hashish, e la successiva perquisizione presso la sua abitazione permetteva il rinvenimento di altri 60 gr. di sostanze stupefacenti, tra eroina, hashish e marijuana e l’identificazione dell’altra persona convivente che la deteneva. Contestualmente, la Compagnia di San Benedetto del Tronto ha segnalato alla Prefettura ed alla Procura della Repubblica, presso il Tribunale per i Minori di Ancona, un minorenne sambenedettese trovato in possesso di 4 gr. di marijuana, individuato dalle unità cinofile sul lungomare rivierasco. Distinte attività, proseguite con servizi finalizzati al contrasto della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, hanno permesso di individuare due extracomunitari intenti a vendere scarpe, borse e giubbini che recavano marchi contraffatti di note griffe. I venditori abusivi, alla vista dei militari si sono dati a precipitosa fuga, abbandonando la merce, ma la prontezza dei finanzieri ha permesso di bloccarne uno. L’attività si è conclusa con il sequestro di circa 200 pezzi ed il deferimento all’A.G. di un immigrato senegalese, privo del permesso di soggiorno e per il reato di commercio di prodotti con segni falsi. L’intensificazione dei servizi da parte della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di San Benedetto del Tronto ha visto la presenza delle unità navali del Corpo a tutela della sicurezza dei bagnanti e dei diportisti, che impegnate in attività di vigilanza in mare, hanno effettuato 96 controlli di Polizia ad imbarcazioni da diporto e unità da pesca, identificati 288 individui ed eseguiti 22 controlli mirati alla tutela del patrimonio ittico, del “Codice della Navigazione”, delle accise e del sommerso da lavoro. L’impegno profuso ha permesso di rilevare 10 violazioni amministrative e scoprire 3 lavoratori in nero, privi di qualsivoglia tutela assicurativa e previdenziale, per i quali sono in corso gli approfondimenti necessari alle conseguenti contestazioni. Grazie alla specifica preparazione tecnica dei militari nonchè alle caratteristiche dei mezzi navali in dotazione al Corpo, la presenza costante in mare della GdF, come segnalato in redazione, rappresenta un valore funzionale, utile a incrementare la cosiddetta “sicurezza percepita” da parte dei cittadini e a conferma, anche durante il periodo estivo, del ruolo di Forza di Polizia costantemente impegnata per contrastare ogni forma d’illegalità. Aggrediscono il titolare di una pizzeria per estorcere denaro e vengono tratti in arresto dalla Polizia di Stato. È accaduto nella tarda notte, quando il personale del Commissariato di Grottaglie è intervenuto nei pressi di una pizzeria del centro cittadino perchè il titolare del locale aveva segnalato una violenta aggressione da parte di due persone ancora sul posto. Secondo quanto raccontato dalla vittima, i due, padre e figlio, di 53 e 35 anni, noti pregiudicati della zona, dalle minacce finalizzate ad estorcere denaro erano passati alle vie di fatto, aggredendolo con un bastone in metallo telescopico ed un coltello. Dichiarazioni che hanno avuto pronto riscontro dopo il ritrovamento dei due oggetti usati per l’aggressione, il bastone era ancora tra le mani del padre ed il coltello in una fioriera occultato poco prima dal figlio. I poliziotti hanno avuto modo di accertare che le richieste estorsive da parte del giovane andavano avanti già da tempo ed erano diventate sempre più pressanti fino a culminare in quel violento episodio che ha visto, per l’aggredito, 10 giorni di prognosi per le riportate ferite al volto e all’addome. A segnalarlo è la Questura di Taranto.

SALUTE Nelle ultime 24 ore sono 4.664 i nuovi casi e 34 i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività all’1,7%. Nel Lazio, 323 sono le nuove positività e 5 le vittime. In Campania, 371 le infezioni e 5 le persone scomparse. In Basilicata, 46 i contagi e nessun morto. In Puglia, 127 i contagiati e 0 i decessi. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

EVENTO Per il nuovo anno scolastico 2021/2022, ancora in tempo di Covid, in Italia, la scuola si prepara ad aprire nella giornata di domani, lunedì 13 settembre. Ritorneranno tra i banchi 3.865.365 alunni delle regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e della Provincia di Trento. Gli ultimi, a ritornare a scuola, per il prossimo 20 settembre, saranno 813.853 studenti in Calabria e Puglia. Nuove regole sui controlli in arrivo dalla politica nazionale che nei giorni scorsi ha dato delle indicazioni ben precise sui comportamenti da tenere in tale ambito. Quindi, “Green Pass” obbligatorio e controlli ovunque, dai trasporti al mondo dell’istruzione. L’obbligo di avere la “Certificazione Verde” è stato esteso a chiunque voglia accedere in una struttura scolastica, dove ne saranno esonerati soltanto gli studenti. Vaccinazione, tracciamento dei contatti, uso dei tamponi, distanziamento sociale e l’utilizzo obbligatorio delle mascherine. Sarà tutto questo, l’arma per poter sconfiggere il virus che, purtroppo, circola ancora e ovunque. Soltanto nei prossimi giorni, ne sapremo qualcosa di più sui comportamenti che, speriamo, siano assolutamente positivi da parte di tutti coloro coinvolti in questo contesto. Vedere, però, cosa già avvenuto in altre situazioni, dallo sport ad eventi politici, di spettacolo e di ogni altro tipo, soprattutto nei trasporti pubblici, ma anche davanti alle scuole, il dubbio prevale.

METEO Tornano le condizioni di tempo stabile e soleggiato su gran parte delle regioni, ma ancora con qualche isolato rovescio e temperature in rialzo, tra i 27 e 32 gradi, come informato da “3B Meteo“.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Direttore Editoriale