Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Cronaca / Marcello Pittella resta al divieto di dimora a Potenza – Video

Marcello Pittella resta al divieto di dimora a Potenza – Video

Nella mattinata di oggi, sabato 12 gennaio, è stato respinto dal Giudice dell’Udienza Preliminare di Matera, dott. Angelo Onorati, il ricorso per ottenere l’annullamento del divieto di dimora a Potenza, presentato dai legali del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, del Partito Democratico, che resta ancora sospeso dall’incarico.

Tutto iniziò circa 6 mesi fa, con la maxi-operazione denominata “Il Suggello“, coordinata dal pm Salvatore Colella della Procura della Repubblica, presso il Tribunale di Matera, diretta dal Procuratore Pietro Argentino e condotta dai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale della città dei Sassi, guidato dal Colonnello Domenico Tatulli.

Il governatore della Regione Basilicata, indagato nell’ambito delle indagini sul terremoto politico provocato su presunti concorsi truccati e nomine pilotate nella sanità pubblica lucana, all’alba dello scorso 6 luglio fu posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Lauria, in provincia di Potenza, e sospeso dalla carica, in conseguenza della legge Severino.

Su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari, dott.ssa Angela Rosa Nettis, altre 2 persone finirono in carcere, 20 agli arresti domiciliari e 8 agli obblighi di dimora.

Nella mattinata dello scorso 24 settembre, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Matera, la dott.ssa Angela Rosa Nettis, per lui, stabililì il divieto di dimora nella città di Potenza.

Lo scorso mese di dicembre, il Tribunale del Riesame di Potenza, confermò il divieto di dimora nel capoluogo lucano, respingendo il ricorso presentato dai legali di Pittella.

Il Riesame era stato chiamato ad esprimersi ancora una volta dopo che il Giudice per le Indagini Preliminari aveva ritenuto irrilevante la decisione della Corte di Cassazione che aveva messo in discussione i motivi del suo arresto e che, forse, potrebbe ancora pronunciarsi, ma tra qualche mese, dopo un probabile ulteriore ricorso che potrebbe essere deciso, già nelle prossime ore.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Email: robexdj@gmail.com
error: Contenuto Protetto !!