Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (domenica 22 gennaio 2023)

La mia Rassegna Stampa – (domenica 22 gennaio 2023)

POLITICA, ANCORA ARMI ALLUCRAINA. LA DECISIONE NEI PROSSIMI GIORNI – A distanza di circa 1 anno, dallo scorso 24 febbraio 2022, nonostante la guerra tra la Russia e Ucraina abbia provocato soltanto morti e distruzioni incalcolabili, la politica italiana continua a voler inviare armi al nemico di Putin. Infatti, da domani, i nostri “eccellenti” parlamentari, nell’Aula della Camera, esamineranno il decreto legge che prolungherà per tutto il 2023, l’autorizzazione al governo ad inviare, per l’appunto, i mezzi di distruzione, più che di difesa. Il provvedimento, già approvato dal Senato, dovrebbe ricevere il via libera definitivo da Montecitorio, entro la giornata di giovedì prossimo. Quindi, beati ai fornitori del materiale bellico in partenza, ma, così, dove andremo a finire? Una domanda che nessuno dei nostri politici vuole dare una concreta risposta. Ricordatevelo questo, però!

CRONACAROMA, A TOR BELLA MONACA, CONTROLLI DEI CARABINIERI CON 3 ARRESTI. Tre persone arrestate e 14 denunciate in stato di libertà. È il bilancio di un nuovo controllo straordinario, ad opera dei Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca con il supporto di militari delle Compagnie del Gruppo di Frascati e di una unità del nucleo cinofili di Roma Santa Maria di Galeria, nel quartiere alla periferia est della Capitale, volto al contrasto di ogni forma di illegalità e ad arginare l’annoso fenomeno delle occupazioni abusive, degli allacci illeciti alle reti di distribuzione delle utenze di luce, acqua e gas, negli alloggi di edilizia residenziale pubblica. In manette sono finiti un cittadino nordafricano di 56 anni che alla richiesta dei documenti ha fornito una carta d’identità e una patente di guida romene, risultate false, un 22enne gambiano che è risultato latitante dallo scorso mese di dicembre perchè destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la violazione della legge sugli stupefacenti e un romano 54enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per la violazione della legge sugli stupefacenti, a seguito delle plurime violazioni agli obblighi imposti è stato colpito da un’ordinanza che dispone per lui la custodia cautelare in carcere. In stato di libertà, gravemente indiziate del reato di invasione di edifici-terreni, sono state denunciate 6 persone, per l’occupazione di 2 immobili di proprietà del comune di Roma, in largo Ferruccio Mengaroni 10;l, entrambe le unità abitative sono state restituite all’Ente proprietario. Una persona è stata denunciata in stato di libertà per detenzione abusiva di munizioni perchè trovata in possesso, a seguito di perquisizione locale, di 2 munizioni per pistola illecitamente detenute. Con l’ausilio di personale Areti Spa, è stata verificata la presenza di eventuali allacci abusivi alla rete elettrica delle palazzine popolare di via Giacomo Galopini e sono state denunciate in stato di libertà 4 persone per furto di energia elettrica, gli allacci abusivi sono stati immediatamente rimossi dalla società erogatrice. Un 39enne romano, trovato in possesso di un modesto quantitativo di droga è stato segnalato al Prefetto. ROMA, ATTIVITÀ ANTIBORSEGGIO DEI CARABINIERI, 5 PERSONE IN MANETTE, ALTRE 2 DENUNCIATE A PIEDE LIBERO. Prosegue l’attività di controllo dei Carabinieri del Gruppo di Roma nelle principali aree d’interesse artistico, nelle zone commerciali e nelle stazioni e nelle fermate dei mezzi di trasporto pubblico finalizzati alla prevenzione dei reati di natura predatoria ai danni di persone e negozi. Il bilancio delle attività dei Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, è di 5 persone arrestate e di altre 2 denunciate a piede libero, gravemente indiziate del reato di furto aggravato. A finire in manette sono stati un cittadino algerino di 30 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, che in via Napoleone III, quartiere Esquilino, è stato visto dai Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia mentre sfilava dalle tasche di una donna che passeggiava in strada un telefono cellulare. L’uomo è stato immediatamente fermato dai militari. I Carabinieri della Stazione Roma Porta Portese, invece, hanno arrestato 3 donne di origini slave e di età compresa tra i 27 e 41 anni, tutte con precedenti e provenienti dal campo nomadi di Castel Romano, gravemente indiziate di aver derubato una cittadina cilena, a Roma per turismo, mentre si serviva di uno degli ascensori della stazione ferroviaria “Roma Trastevere”. Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma viale Eritrea hanno fermato un cittadino cileno di 30 anni, nella Capitale senza fissa dimora e incensurato, dopo averlo notato alla fermata “Flaminio” della linea A della metropolitana, mentre stava tentando di sfilare il portafoglio dalla borsa di una turista. In tutti i casi la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alle legittime proprietarie dopo la formalizzazione delle rispettive querele nei confronti degli indagati. Per tutti gli episodi di furto, le vittime hanno presentato regolare denuncia querela e gli arresti sono stati convalidati.Due cittadini marocchini, infine, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini per furti avvenuti all’interno dello scalo ferroviario. Ad informarlo è il Comando Provinciale CC di Roma. NAPOLISEQUESTRATE DALLA GDF OLTRE 3 TONNELLATE DI SIGARETTEIN MANETTE 2 CONTRABBANDIERI. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato oltre tre tonnellate di sigarette di contrabbando a Napoli, in zona Fuorigrotta, e a Quarto (NA), per un valore complessivo stimato di circa 700mila euro. Due gli arrestati, cittadini italiani, colti in flagranza di reato. L’operazione è stata condotta dai finanzieri del Gruppo di Nola che, durante le costanti attività di controllo economico del territorio, hanno individuato un furgone sospetto, condotto da un soggetto già conosciuto dalle stesse Fiamme Gialle. Dopo un pedinamento nel quartiere Fuorigrotta, i finanzieri sono riusciti a monitorare il veicolo fino all’ingresso in un garage che era stato adibito, almeno in apparenza, a magazzino per abiti: è in questo momento che i militari sono intervenuti, cogliendo in flagranza di reato 2 persone, un incensurato e un contrabbandiere gravato da diversi precedenti penali anche specifici, intenti a scaricare 50 casse di sigarette dal furgone. Un carico di 500 kg. di “bionde” che si andava ad aggiungere ad oltre 700 kg. di T.L.E. di contrabbando già stoccati. L’attività degli investigatori è immediatamente proseguita concentrando l’attenzione su un garage, situato a Quarto (NA) risultato nella disponibilità di uno dei fermati. I militari sono, così, acceduti in un ulteriore deposito di T.L.E. di contrabbando, rinvenendo 1.850 kg. di sigarette di varie marche, pronte per essere immesse clandestinamente in vendita. L’operazione si è, così, conclusa con il sequestro di oltre 3 tonnellate di sigarette di contrabbando e l’arresto dei responsabili. Le attività scaturiscono dall’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio volti a contrastare il fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, particolarmente diffuso nell’area napoletana. Tale intensificazione, nel solo ultimo trimestre 2022, ha consentito ai Reparti del Comando Provinciale di sequestrare circa 7 tonnellate di T.L.E., di trarre in arresto 15 persone e denunciarne 98, a piede libero. ISCHIA, ESEGUITO DALLA GDF UN PROVVEDIMENTO DI SEQUESTRO PREVENTIVO PER TRUFFA AI DANNI DELLO STATO NEI CONFRONTI DI 2 AMMINISTRATORI DI SOCIETA’ ALBERGHIERE. Per delega del Procuratore della Repubblica f.f. si comunica che nella giornata dello scorso 19 gennaio, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della seconda sezione della Procura della Repubblica di Napoli, nei confronti degli amministratori di due società alberghiere attive nel comune di Ischia per un’ipotesi di truffa ai danni dello Stato. In particolare, le indagini sono scaturite dall’approfondimento di una serie di operazioni finanziarie anomale che sarebbero intercorse tra le stesse società, la cui titolarità sarebbe riconducibile al medesimo gruppo imprenditoriale. La documentazione bancaria esaminata avrebbe fatto emergere che, a fronte di un finanziamento coperto con garanzia pubblica di circa 1.500.000 euro, elargito per fronteggiare la crisi pandemica da “Covid19“, una parte della provvista, pari a 339mila euro, sarebbe stata destinata dalla società beneficiaria a favore di un’altra persona collegata, che, l’avrebbe indebitamente utilizzata per un investimento immobiliare. COSENZA, MALVERSAZIONE E AUTORICICLAGGIO. DENUNCIATI DALLA GDF 3 IMPRENDITORI COSENTINI E SEQUESTRATI DISPONIBILITÀ FINANZIARIE E BENI PER 350MILA EURO. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Cosenza nei confronti di tre imprenditori cosentini, inerente a disponibilità finanziarie, beni mobili e immobili per un totale di 350mila euro. In particolare, le indagini di Polizia Giudiziaria svolte dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Cosenza, su delega della locale Procura della Repubblica, sono state indirizzate a riscontrare, nello specifico, l’utilizzo illegittimo di fondi pubblici erogati ad una Onlus cosentina demandata alla gestione di un “Centro di Accoglienza Straordinaria” (C.A.S.) per cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, ubicato in un comune della provincia. Dalle indagini eseguite dai finanzieri emergeva che tre appartenenti ad una nota famiglia di imprenditori cosentini, nelle loro rispettive qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione e rappresentante legale della Onlus, uno e consiglieri, gli altri due, distraevano, nel tempo, dalle finalità pubbliche previste, gran parte delle risorse finanziarie ministeriali, traendone beneficio personale. Di fatto, tra gli anni 2015 e 2020, i tre, mediante artifizi contabili, consistiti nell’artata creazione di scritture e poste di bilancio recanti costi e/o finanziamenti alla Onlus stessa da parte di soci, rivelatisi di fatto inesistenti, trasferivano indebitamente su conti correnti bancari personali, ovvero intestati ad altre imprese da loro amministrate, circa 350mila euro, integrando le ipotesi di reato di “Malversazione di erogazioni pubbliche” e “Autoriciclaggio”. Tali risultanze hanno consentito alla Procura della Repubblica di Cosenza di formulare ed ottenere dal competente Tribunale l’applicazione dell’odierna misura cautelare reale che, ha riguardato, nello specifico, conti correnti bancari intestati ai 3 denunciati e a imprese a loro riconducibili, per il totale complessivo del profitto illecito. IN PUGLIA, 36.500 PRODOTTI SEQUESTRATI DALLA GDF E 3 PERSONE SEGNALATE PER VIOLAZIONI ALCODICE DEL CONSUMO“. Le Fiamme Gialle della Tenenza di Gioia del Colle, nei giorni scorsi, hanno eseguito una serie di interventi a contrasto dell’illecita commercializzazione di prodotti non conformi e potenzialmente dannosi per la salute pubblica. L’attività operativa, dispiegata su tutto il territorio di competenza del Reparto, comprensivo dei Comuni di Gioia del Colle, Adelfia, Acquaviva delle Fonti, Sammichele di Bari e Sannicandro di Bari, ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro amministrativo oltre 36.500 prodotti, tra i quali decorazioni natalizie, cosmetici, accessori moda, ecc., privi delle informazioni previste dal “Codice del Consumo”, concernenti la denominazione legale o merceologica del prodotto, l’identità del produttore, il Paese di origine e/o delle indicazioni in lingua italiana. A segnalarlo è il Comando Generale della Guardia di Finanza.

METEO Per la giornata di domani, in Italia, come segnalato da “3B Meteo“, sarà tempo molto instabile su Nord Est e regioni adriatiche, neve anche in pianura sull’Emilia Romagna. Piogge al Nord Est in estensione a Lombardia, medio-basso Piemonte e Liguria, con neve fino in pianura su Emilia Romagna e Cuneese. Schiarite sulle regioni tirreniche, ma ancora instabile al mattino su quelle adriatiche con piogge, rovesci e neve dai 100-400 m. Instabile con piogge sparse su est Sardegna e Campania, in estensione a Nord Calabria e Sicilia, neve dai 700 m. Temperature in lieve rialzo, tra i 3  e 12 gradi. In Basilicata, constata l’instabilità degli eventi atmosferici, il sindaco di Potenza, Mario Guarente, dopo aver sentito gli organi preposti, ha emanato un’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, esclusi l’Università e asili nido, che, invece, per la giornata di domani resteranno regolarmente aperti.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Avatar photo
Direttore Editoriale