Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (lunedì 21 febbraio 2022)

La mia Rassegna Stampa – (lunedì 21 febbraio 2022)

CRONACACONTROLLI E ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI A ROMA E PROVINCIA – Per tutta la giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini sono stati impegnati in un servizio di controllo finalizzato al contrasto dello spaccio di droga, dei reati predatori e del degrado urbano e alla verifica del rispetto delle normative anti Covid nelle aree circostanti e all’interno della stazione ferroviaria Termini, per garantire una più sicura e libera fruibilità ai numerosi utenti e turisti in transito. Al termine delle attività, una persona è stata arrestata, altre 5 denunciate e 8 sanzionate. I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno arrestato un cittadino marocchino di 39 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, gravemente indiziato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato notato dai militari mentre, in atteggiamento sospetto, stava parlottando con una persona nei pressi della biglietteria di piazza dei Cinquecento. I Carabinieri hanno deciso di controllarli, ma quando si sono avvicinati, i due ha tentato di fuggire in direzioni diverse. Il cittadino marocchino, che prima di allontanarsi ha gettato a terra un involucro contenente mezzo grammo di hashish, è stato raggiunto e fermato mentre il suo interlocutore è riuscito a far perdere le proprie tracce. Nel corso delle verifiche, il 39enne è stato trovato in possesso di altre 5 dosi di hashish, per un peso complessivo di circa 3 gr. e di un accendino, a cui era stato modificato il tappo inferiore, così da renderlo un contenitore per altri 5 gr. circa di hashish. L’accendino, le dosi di stupefacente e 270 euro in contanti trovati nelle sue tasche e ritenuti provento di illecita attività, sono stati sequestrati. L’arresto del cittadino marocchino è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la liberazione in attesa di processo. Quattro persone, tutte senza fissa dimora e con precedenti, sono state, invece, segnalate dai Carabinieri per l’inosservanza del Dacur, cosiddetto Daspo Urbano. Poco dopo, è stato deferito anche un uomo poiché inottemperante al provvedimento del divieto di ritorno nel Comune di Roma. Altre 4 persone, senza fissa dimora, sono state sanzionate, per complessivi 400 euro, per violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore dall’area. Infine, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno sanzionato, per complessivi 1.600 euro, anche 4 persone, tre cittadini italiani e uno della Somalia, per il mancato uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie. I Carabinieri della Stazione Roma Bravetta, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino egiziano di 39 anni, per aver ferito un connazionale, di 37 anni, con il quale gestiva un’attività di fioraio in zona Portuense. I due avrebbero inizialmente litigato per motivi legati alle modalità di gestione del negozio. La lite sarebbe poi degenerata in una vera e propria aggressione fisica, nel corso della quale il più anziano dei due è gravemente indiziato di aver ferito al collo l’altro con un paio di forbici. I militari, in transito lungo la strada, sono stati allertati da un passante che aveva visto la scena e sono immediatamente intervenuti. Al loro arrivo, hanno sorpreso i due mentre si stavano ancora azzuffando. Una volta divisi, i Carabinieri hanno immediatamente allertato i soccorsi per l’uomo, non in pericolo di vita, che presentava una vistosa ferita al collo, poi, dimesso con 10 giorni di prognosi. Per un controllo, è stato portato anche il connazionale, dove è stato medicato per le ferite riportate nella colluttazione. A seguito dell’udienza, l’arresto è stato convalidato, ma l’indagato è stato messo in libertà, in attesa del giudizio. INVESTITO DA UNAUTOVETTURA, MUORE UN 72ENNE DI POSSIDENTE – Ennesimo incidente con un morto in Basilicata, nei pressi di Possidente, frazione di Avigliano, nel potentino. A perdere la vita, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, F.P., un 72enne del posto che, ora, si trova nella camera mortuaria del “San Carlo” di Potenza. L’anziano, per motivi da accertare, è stato investito da un’autovettura, di grossa cilindrata, guidata da una persona di Avigliano che ha prestato soccorso e avvisato chi di competenza. Da fonti investigative, la vittima si trovava sul ciglio della strada, in una zona, sembra non illuminata e dopo essere stato urtato dal veicolo, è finito violentemente contro il guard rail. Per i soccorsi e i rilievi del caso è arrivata un’ambulanza del “118 Basilicata“, i Carabinieri della Stazione di Lagopesole e i militari della Compagnia CC di Potenza, al comando del Capitano Alberto Calabria, che indagano su quanto accaduto. PER DROGA, 41ENNE ARRESTATO A MATERA – In Basilicata, a Matera, la Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato un 41enne. L’uomo, del posto, è accusato di detenzione illecita di sostanza stupefacente. Nel corso di uno specifico servizio di Polizia svolto dalla Squadra Mobile e finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, l’arrestato, finito ai domiciliari, già noto agli agenti, è stato fermato in via Lucana per un controllo, mentre si trovava alla guida della sua auto. Il suo comportamento irrequieto ha insospettito i poliziotti che hanno proceduto ad una perquisizione personale e rinvenuto una modica quantità di hashish. Le verifiche sono state estese all’abitazione del presunto pusher dove sono stati rinvenuti altri 29 grammi di hashish, già suddivisi in dosi. Inoltre, vi era un bilancino di precisione, delle bustine, un coltello e della sostanza, tipo mannite, impiegata per il taglio della droga, tutto sottoposto a sequestro. UN ARRESTO E TRE DENUNCE A TARANTO – In Puglia, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di spaccio di stupefacenti, una 30enne ed hanno denunciato in stato di libertà tre persone, tutti del posto e già noti alle forze dell’ordine. I militari, durante un mirato servizio finalizzato alla repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti, hanno sorpreso la donna che presumibilmente aveva appena ceduto della cocaina ad un acquirente, probabilmente con il concorso degli altri tre individui, ed a seguito di ciò hanno effettuato delle perquisizioni personali, domiciliari e veicolari. All’interno dell’autovettura in uso alla donna, 100 dosi di cocaina per un peso totale di 23,00 gr. circa, mentre, nella sua abitazione, ulteriori 20 gr. di droga e circa 300 euro in banconote di vario taglio. Nella disponibilità di uno degli altri tre sono stati rinvenuti ulteriori 11 dosi di cocaina per un peso totale di circa 5 gr., ed una somma di denaro di quasi 7mila euro in banconote di vario taglio. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, e lo stupefacente affidato al L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale CC di Taranto per i previsti esami quali-quantitativi, mentre le somme di denaro, ritenute provento dell’attività di spaccio, sono state versate su libretti di deposito giudiziario infruttiferi. L’arrestata, al termine delle formalità di rito è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione. SPACCIO A TARANTO, UN ARRESTO DELLA POLIZIA DI STATO – L’incessante attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti ha portato i “Falchi” della Squadra Mobile, diretta dal dott. Fulvio Manco, nel comprensorio della Beni Stabili. La conoscenza del territorio e delle dinamiche che regolano i luoghi dove l’attività di spaccio è più frequente, hanno permesso di raccogliere spunti investigativi su di un pregiudicato tarantino di 36 anni che, negli ultimi tempi, si incontrava per fugaci incontri con tanti giovani, noti come tossicodipendenti. A seguito dei numerosi servizi di appostamento, gli agenti hanno notato che il sospettato si incontrava al secondo piano di uno stabile del comprensorio sempre più frequentemente, con presunti acquirenti. Fulmineo è stato l’intervento che ha permesso di fermare il presunto pusher nonostante il suo disperato tentativo di fuga verso i piani alti dello stabile. Nelle tasche i poliziotti hanno recuperato 28 dosi preconfezionate di cocaina, pronte per essere vendute. Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, il pregiudicato è stato arrestato per presunta detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, sono 24.408 i casi e 201 i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività al 10,5%. Nel Lazio, 3.121 sono i nuovi casi e 24 i morti. In Campania, 2.320 le positività e 21 le vittime. In Basilicata, 378 le infezioni e 2 i decessi. In Puglia, 1.730 i positivi e 8 i deceduti. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

VIABILITÀA POTENZA, CHIUSE TEMPORANEAMENTE LE SCALE MOBILI PIÙ LUNGHE DITALIA -A  causa di improrogabili lavori di manutenzione straordinaria, riguardanti l’impianto di videosorveglianza e degli impianti tecnici a servizio delle rampe, dalle ore 14.00, di oggi, si è resa necessaria la chiusura temporanea delle scale mobili “Santa Lucia” di Potenza, le più lunghe d’italia. Al termine degli interventi previsti la struttura sarà riaperta. Intanto, come segnalato in redazione dall’Ufficio Stampa del Comune, in sostituzione del servizio di trasporto attraverso l’impianto, è stato disposto un servizio navetta che collega l’ingresso di via Mazzini con il parcheggio in corrispondenza di viale dell’Unicef.

METEO Per domani, residue nevicate sulle Alpi di confine oltre i 600 m. Miglioramento con tempo soleggiato e terso su tutte le regioni. Qualche addensamento residuo al mattino sull’Abruzzo, seguiranno schiarite con cieli soleggiati ovunque. Piogge e acquazzoni intermittenti nella prima parte della giornata, poi, miglioramento ovunque con ampie schiarite. Le temperature saranno in calo, tra i 9 e 14, come informato da “3B Meteo“.

Rocco Becce


DI Rocco Becce

Direttore Editoriale