Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (venerdì 14 gennaio 2022)

La mia Rassegna Stampa – (venerdì 14 gennaio 2022)

POLITICAPOTENZA, CONVOCATO IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA – Una nuova riunione del Consiglio regionale della Basilicata, presieduta da Carmine Cicala, è stata convocata a Potenza, in via Vincenzo Verrastro 4, per martedì prossimo, 18 gennaio. All’ordine del giorno, diversi gli argomenti che saranno discussi. L’Assemblea, tradotta nella lingua del Lis, come sempre, sarà trasmessa in web streaming, su pc, smartphone e tablet, dai siti internet www.consiglio.basilicata.it e www.basilicatanet.it e, inoltre, potrà essere seguita attraverso il profilo Twitter @CRBasilicata.

CRONACA – Proseguono i controlli dei Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca, congiuntamente al personale di ACEA ATO2, ARETI e dell’ATER, tra le attività fortemente volute dal Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, per il ripristino della legalità nel quartiere. I militari sono intervenuti presso le palazzine popolari, in via dell’Archeologia 35 e 43, al fine di verificare la presenza di allacci abusivi alla rete elettrica e/o idrica e di occupazioni abusive. Il bilancio delle attività dei Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca è di 14 persone denunciate per furto di energia elettrica mentre altre 7 persone sono state denunciate per furto di fornitura elettrica e idrica. I Carabinieri con i tecnici incaricati hanno provveduto contestualmente al ripristino dello stato dei luoghi ed alla rimozione degli abusi accertati. Nell’ambito dei medesimi controlli, i Carabinieri hanno sorpreso una donna che doveva trovarsi in isolamento fiduciario in casa per positività al “Covid19“, fuori dal proprio domicilio. Nei locali comuni delle due palazzine controllate i Carabinieri di Tor Bella Monaca hanno rinvenuto e sequestrato complessivamente 5 dosi di eroina, 5 dosi di cocaina e 1 dose di hashish. Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma al rispetto delle norme per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica in atto, anche alla luce delle nuove disposizioni entrate in vigore nei giorni sorsi, in modo particolare sul tipo di mascherina in uso e sull’obbligo della certificazione verde rinforzata sui mezzi pubblici. Nel corso della mattinata, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno controllato 74 persone, sia al capolinea dei bus, in arrivo dalla Capitale, sia nei pressi di alcuni esercizi commerciali. Di questi, 8 utenti sono stati sanzionati per il mancato utilizzo della mascherina “FFP2” e 2 per il mancato possesso del “Green Pass“. Ieri sera invece, in zona Tor bella Monaca, i Carabinieri della locale Stazione hanno sanzionato la dipendente di un bar, per aver consentito l’ingresso e la consumazione all’interno del locale perché sprovvisto della certificazione verde. Per entrambi è scattata la sanzione amministrativa di 400 euro. Poco più tardi è stato sanzionato un altro cittadino straniero, che è stato sorpreso a bordo di un mezzo pubblico senza indossare la mascherina protettiva. Stessa sanzione è stata elevata ad un uomo che è stato sorpreso a bordo di un autobus in zona Tor de Cenci, senza la certificazione verde. I Carabinieri della Stazione di Subiaco hanno invece sanzionato il titolare di una pizzeria di quel centro, per 1200 euro, per aver consentito l’accesso nella struttura, di un dipendente, omettendo il suo controllo. Infine, i Carabinieri della Stazione di Gorga hanno sanzionato 4 cittadini stranieri sorpresi a passeggiare nel centro abitato sprovvisti delle mascherine di protezione. È quanto segnalato dal Comando Provinciale CC di Roma. CAGGIANO, CARABINIERI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE RESTITUISCONO UN DIPINTO TRAFUGATO NEL 1983 – Ieri pomeriggio, intorno alle ore 17.30, in Campania, a Caggiano, nel salernitano, nella chiesa del “Santissimo Salvatore“, il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, nella persona del Comandante, Tenente Massimiliano Croce, ha restituito un dipinto del XVIII secolo, raffigurante la “Resurrezione di Cristo”, al parroco don Angelomaria Adesso. All’evento era presente il sindaco della cittadina campana, Modesto Lamattina. Il dipinto, olio su tela dalle dimensioni di 48×28 cm., asportato il 24 febbraio del 1983 dalla chiesa, era stato posto all’incanto da una nota casa d’aste di Palermo, quando veniva individuato e recuperato dal Nucleo TPC di Napoli, censito come bene da ricercare. Le attività investigative sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Palermo, nell’ambito di una specifica attività di contrasto alla commercializzazione di opere d’arte rubate. La consegna dell’opera avvalora l’importanza della collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e gli Enti ecclesiastici, sviluppata anche attraverso la divulgazione della pubblicazione “Linee Guida per la Tutela dei Beni Culturali Ecclesiastici”, realizzata nel 2014 nell’ambito della collaborazione tra il Ministero della Cultura, l’Arma dei Carabinieri e la Conferenza Episcopale Italiana, che concilia le esigenze di protezione dei beni ecclesiastici, colpiti spesso da azioni criminose, e quelle devozionali. PUSHER 21ENNE FINISCE IN MANETTE A TARANTO – Ennesima attività antidroga della Polizia di Stato al quartiere Paolo VI di Taranto. Teatro dell’operazione i caseggiati alle spalle di un distributore di carburanti, che in un recente passato ha già visto all’opera i poliziotti. Nell’ottobre scorso, gli agenti sorpresero sul fatto e denunciarono in stato di libertà una donna con precedenti specifici per spaccio di droga. Proprio nell’appartamento di quest’ultima, un suo giovane parente, un 21enne, è stato tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari. Il giovane, secondo gli investigatori della Polizia di Stato, aveva messo in piedi una piazza di spaccio. Come accertato dai “Falchi” della Squadra Mobile, al comando del dott. Fulvio Manco, nei lunghi periodi di appostamento, aspettava i suoi clienti all’entrata dello stabile e, dopo aver ceduto la dose di sostanza stupefacente, ritornava nell’appartamento al pian terreno. Annotati i numerosi momenti di spaccio, gli agenti, con la loro consueta professionalità ed abilità, sono riusciti ad avvicinarsi al condominio messo sotto controllo e, approfittando di un momento di distrazione dello spacciatore, sono riusciti a fermarlo poco prima dell’ennesimo scambio con un cliente. Durante la perquisizione personale, gli agenti hanno recuperato due involucri di colore rosso, dei quali uno di essi aperto, contenenti complessivamente 45 dosi di cocaina, termosaldate e pronte per essere spacciate, e 105 euro in banconote, oltre a monete di vario taglio. Al temine dell’operazione, il presunto pusher è stato accompagnato negli Uffici della Questura per tutti gli accertamenti del caso e, poi, tradotto nella sua abitazione.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, sono 186.253 i nuovi casi e 360 i morti per “Coronavirus“, con 1.132.309 tamponi processati e il tasso di positività che sale ancora al 16,4%, ieri era al 15,6%. Purtroppo, sono gli effetti dei pranzi e cene delle scorse festività e la disattenzione di tanti che continuano a fregarsene di un virus, o meglio la variante “Omicron” che circola ancora ed ha contagiato l’80% della popolazione. Nel Lazio, 15.307 sono le nuove positività e 25 le vittime. In Campania, 20.206 le nuove infezioni e 26 i decessi. In Basilicata, 921 i contagiati e 1 morto. In Puglia, 9.757 le persone infettate e 8 quelle decedute. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute. Su ciò che, in merito decide la politica nazionale, meglio non parlarne.

AMBIENTELORDINE DEI GIORNALISTI DELLA BASILICATA E L’ASSOCIAZIONE DELLA STAMPA DI BASILICATA CONDANNANO SENZA ESITAZIONE L’OPERATO DI ACQUEDOTTO LUCANO” – “LOrdine dei Giornalisti della Basilicata e l’Associazione della Stampa di Basilicata condannano senza esitazione l’operato di “Acquedotto Lucano” che non ha garantito l’agibilità agli operatori dell’informazione. Si tratta di un episodio molto grave che suscita viva preoccupazione e che non è neanche l’ultima manifestazione di un atteggiamento ostile nei confronti degli organi di informazione. La nota di “Acquedotto Lucano” è la classica toppa peggiore del buco e, quando afferma che “i giornalisti possono accedere all’assemblea dei soci o prima o dopo”, conferma implicitamente la volontà
di tenerli fuori dall’Assemblea, impedendo persino il classico minuto e mezzo di innocue riprese televisive. È assolutamente necessario che venga ripristinato un corretto rapporto tra istituzioni e organi di informazione”. Questo, ben condiviso, è quanto diramato in un comunicato stampa inviato in redazione dall’Ordine dei Giornalisti della Basilicata e dall’Associazione della Stampa di Basilicata. Ma, su quanto giustamente detto, c’è da aggiungere che qualcuno non riceve più comunicazioni, oramai da mesi, in merito a problemi che riguardano il settore, da “Acquedotto Lucano” e, per ciò che mi riguarda, sono soltanto loro problematiche delle quali si dovrebbero vergognare per la scarsa professionalità dimostrata sino ad oggi, messa in evidenza da quanto scritto ora e richiesto mesi addietro, senza risposta, dalla redazione di “Robex News“.

METEO Tempo stabile con cieli sereni e tersi ovunque, nella giornata di domani, come informato da “3B Meteo“. Le temperature saranno in aumento dagli 11 ai 17 gradi.

Rocco Becce


DI Rocco Becce

Direttore Editoriale