Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / Potenza, al “Madre Teresa di Calcutta” inaugurata la nuova Sala TC – Video

Potenza, al “Madre Teresa di Calcutta” inaugurata la nuova Sala TC – Video


L’Azienda Sanitaria di Potenza ha inaugurato nella mattinata di oggi, sabato 21 dicembre, la nuova Sala TC multislice.

L’evento si è svolto presso il Poliambulatorio ASP “Madre Teresa di Calcutta“, in via del Gallitello.

La Sala TC è stata intitolata allo scomparso dott. Bruno Lamorgese, come riconoscimento per il contributo dato all’applicazione della metodica TC in Basilicata, alla presenza del Direttore Generale dell’ASP, dott. Lorenzo Bochicchio, nella foto, che ha tagliato il nastro e di Anna Maria Lamorgese, che ha scoperto la targa in onore del fratello.


Primario Radiologo dell’Ospedale San Carlo, prima come dipendente dell’ex ASL n.2, successivamente come dipendente dell’Azienda Ospedaliera, prematuramente scomparso da circa 10 anni, al dott. Lamorgese, nella foto, si deve un incessante contributo professionale per la sua attività ospedaliera e per la sua particolare dedizione alla metodica TC che, lo ha visto pioniere in Basilicata già agli inizi degli anni ’80, quando era stata da pochi anni, introdotta all’utilizzo clinico nelle principali strutture mondiali.

L’attività di studio del dott. Lamorgese è stata rigorosa e le sue esperienze si sono accresciute negli anni successivi, nella pratica quotidiana, che lo hanno individuato quale costante punto di riferimento dei colleghi più giovani.

La cerimonia, come da programma, è stata preceduta da un incontro che si è tenuto presso la sede dell’Ordine dei Medici.

La nuova TC si inserisce in un percorso di rinnovamento tecnologico della Radiologia del Poliambulatorio e più in generale di tutti i servizi di Radiologia della UOC distribuiti sul territorio dell’ASP, avviato con l’arrivo di un nuovo ecotomografo di fascia alta e di un mammografo tridimensionale con tomosintesi, capace di eseguire anche le biopsie in tomosintesi, e che si completerà con l’arrivo della nuova Risonanza Magnetica.

Redazione


DI Redazione