Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Eventi / Grande attesa a Matera per il “67° Raduno Nazionale Bersaglieri” – Video

Grande attesa a Matera per il “67° Raduno Nazionale Bersaglieri” – Video

L’associazione Nazionale Bersaglieri e l’APT di Basilicata, con il patrocinio dell’amministrazione  comunale di Matera, hanno organizzato il “67° Raduno Nazionale Bersaglieri” che è iniziato lo scorso martedì 13 maggio e si concluderà nella serata di oggi, domenica 19 maggio, con navette gratuite dai parcheggi di Serra Rifusa, La Martella e Paip 2, in occasione della sfilata che si svolgerà oggi, con la presenza di circa 25mila bersaglieri che percorreranno, di corsa e al suono delle fanfare, via Nazionale, via Annunziatella e via XX Settembre, per raggiungere piazza Vittorio Veneto, dopo una sfilata ed un concerto tenuto nella serata di ieri a Potenza.

In tale occasione, anche via Lucana sarà chiusa al traffico per permettere il deflusso in totale sicurezza delle persone che si raduneranno in piazza e nelle zone limitrofe, come inforna una nota stampa inviata in redazione dall’Ufficio Stampa del Comune della città lucana dei Sassi.

Per questo motivo, tutta la dorsale che va da via Nazionale a via Lucana sarà interdetta al transito e alla sosta dei veicoli.

Analogo provvedimento sarà preso per il luogo di assembramento che è stato individuato in via Don Sturzo.

Piazza Vittorio Veneto, in cui saranno allestiti una tribuna per mille ospiti, predisposti spazi per lo schieramento delle forze e per il pubblico, sarà chiusa agli ingressi al raggiungimento delle 5mila presenze, con modalità simili a quelle utilizzate in occasione del “Capodanno Rai 2019“.

Il Comune di Matera, grazie alla disponibilità e alla collaborazione della società Miccolis, ha predisposto l’istituzione di navette di collegamento gratuite dal parcheggio Fal di Serra Rifusa, da quello della stazione ferroviaria di La Martella e dall’area di sosta temporanea del Paip 2.

I bus condurranno i fruitori dei parcheggi fino al Piazzale Aldo Moro.

Il servizio sarà garantito ogni mezz’ora fino alle ore 14.

La frequenza di passaggio dei pullman tornerà ad essere di un’ora dopo le ore 14.00 per le linee di raccordo con l’area di sosta di La Martella e del Paip 2.

Sarà invece interrotto il collegamento delle navette con il parcheggio Fal di Serra Rifusa.

Per permettere ai cittadini di assistere alla manifestazione senza dover utilizzare il proprio mezzo di trasporto, la Miccolis, su richiesta del Comune, ha istituito inoltre due “Circolari” (Nord e Sud) che trasporteranno, sempre gratuitamente, i cittadini fino al piazzale Aldo Moro.

“Stiamo facendo il possibile – ha spiegato l’assessore alla mobilità, Angelo Montemurro – per garantire servizi di trasporto pubblico efficienti, alternativi all’uso dell’automobile privata. I turisti provenienti dalle Statali saranno invitati a usufruire dei parcheggi che si trovano nelle vicinanze degli ingressi alla città, mentre i residenti dei quartieri periferici potranno utilizzare le Circolari istituite dalla Miccolis. L’invito valido per tutti è ad evitare di prendere l’auto per evitare disagi”.

Il presente documento, redatto dal Comando Polizia Locale, viene adottato e inviato per conoscenza al Prefetto e al Questore di Matera.

Inoltre, il presente Piano della Viabilità è stato redatto in sintonia e a completamento del Piano di Gestione Sicurezza Evento redatto dall’Ing. Rocco SASSONE e in base alle determinazioni e suggerimenti pervenuti attraverso i tavoli tecnici tenutisi presso la Questura di Matera e gli incontri presso la Prefettura di Matera.

Attivazione delle procedure:

Le procedure avviate, in accordo con l’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco e dell’Assessore alla Polizia Locale e ai Trasporti, in quanto la manifestazione prevede un’alta affluenza di pubblico e quindi di rilevante impatto locale.

Lineamenti della Manifestazione:

Per l’importanza che la manifestazione riveste, anche a carattere nazionale, si può ragionevolmente affermare che Matera sarà interessata da una grande affluenza veicolare, per coloro che arriveranno da tutte le regioni d’ Italia e pedonale per la considerevole presenza di residenti e non.

La manifestazione interesserà sopratutto vie e luoghi del centro cittadino ed in particolare, sarà interessata l’area del Parco del Castello, per il concerto e la serata di gala delle Fanfare, mentre per oggi, giorno dello sfilamento, sarà interessata tutta la principale arteria stradale da via Nazionale a piazza Vittorio Veneto verso via Del Corso e piazza Pascoli.

Quindi, in occasione di questo importante appuntamento,  parte della città è stata interdetta alla sosta ed alla circolazione e, in progressione, tale provvedimento si estenderà ad aree e strade sempre più estese che si concluderà in serata.

Infatti, lungo il perimetro dell’area interessata, chiusa alla circolazione veicolare, e lungo tutto il percorso della sfilata, sono stati predisposti varchi presidiati da personale dell’organizzazione, volontari e da personale della Polizia Locale che coordinerà i presidi.

Sono diversi i provvedimenti di sicurezza per la circolazione stradale che verranno adottati per regolamentare la chiusura delle zone e delle strade.

Viabilità

Istituzione delle zone di chiusura al transito veicolare

Secondo un dettagliato prospetto cronologico di tipo progressivo sono state attuate le chiusure delle strade cittadine, a sua volta suddivisa in tre zone.

In ogni zona sono vietate, in tutto o in parte la sosta e la circolazione veicolare.

Tutti gli accessi alle diverse zone saranno interdetti, mediante presidio di personale volontario e posizionamento di transenne da parte dell’Ufficio Traffico del Comune di Matera.

Nell’ambito del piano della viabilità sono state ipotizzate tre fasi cronologiche progressive secondo le quali sono state già attivate le chiusure delle quattro diverse zone che interessano il centro urbano della città, e le aree limitrofe occupate dalla sfilata.

Le zone interessate sono: “Zona Gialla” – Parco del Castello; “Zona Rossa” – Centro storico; “Zona Celeste” – Ammassamento; “Zona Verde” – Ritrovo e partenze partecipanti.

1) La Zona Gialla, in planimetria evidenziata, rappresenta l’area centrale.

È stato anche predisposto il divieto di transito e sosta con rimozione coatta dei veicoli in via Castello dall’intersezione con via La Nera.

Il varco previsto all’intersezione di via Castello è stato presidiato da personale di Polizia Locale.

2) La Zona Rossa nella giornata di oggi, sarà interessata da una significativa presenza di persone che parteciperanno alla sfilata oltre a residenti e turisti che visiteranno la città. La regolamentazione della circolazione veicolare, riportata nella ordinanza n. 156 del 15.05.2019, consiste nella chiusura e sbarramenti dei varchi di accesso a ridosso dell’area evidenziata in planimetria nella quale sin dalle ore 24.00 del 19 maggio sarà vietata la sosta, con rimozione coatta, dei veicoli e rimarrà interdetta alla circolazione fino a termine della manifestazione.

I varchi saranno presidiati da personale di Polizia Locale e da volontari.

Lo scopo di questi varchi, e quindi del personale impiegato, è di impedire il transito verso la zona rossa.

I varchi di chiusura sono i seguenti:

– Via XX Settembre, ang. via Rosselli;
– Via Rosselli, ang. via Spine Bianche/IV Novembre;
– Via Rosselli, ang. via De Saris;
– Via Don Minzioni, ang. piazza Matteotti;
– Via Passarelli, ang. via Torraca;
– Via La Nera, ang. via Castello;
– Via P. Vena, ang. via Lucana;
– Via Chiancalata, ang. via Lucana;
– Via Lucana, ang. via Ridola;
– Via Lucana, ang. Via D. L. Milani;
– Via Lucana, ang. via G. Fortunato;
– Via Lucana, ang. salita Guido Dorso;
– Via Casalnuovo, ang. via Cappuccini;
– Via Cappuccini, traversa con Via Lucana;
– Via Lucana, ang. via Montescaglioso;
– Rotatoria Ospedale, ang. via Carlo Levi.

In via Lucana, sarà, inoltre, previsto un corridoio di transenne in maniera tale da convogliare i turisti, che effettueranno la visita alla città, verso un percorso che non interferirà con i partecipanti allo sfilamento dei bersaglieri sopratutto nella fase di avvicinamento al centro storico;

Durante lo sfilamento dei bersaglieri sarà interdetta la circolazione veicolare in via Rosselli dall’intersezione con via Aldo Moro.

3) La zona Celeste, zona di ammassamento, è destinata ad accogliere i partecipanti alla sfilata di oggi, che sarà interessata dalla presenza dei vari gruppi delle sezioni ANB, dalle Fanfare e dalle rappresentanze (Libari, Vessilli e Gonfaloni Istituzionali).

A tal fine, sulle vie identificate nella zona celeste sarà vietata la sosta e il transito per consentire la formazione delle varie compagini che sfileranno sul percorso.

Le strade limitrofe, a questa zona, secondo il percorso indicato in planimetria, sono dedicate all’arrivo degli autobus per cui sono stati individuati dei varchi che saranno presidiati da personale di Polizia Locale al fine di vietare e deviare il traffico ordinario su vie e percorsi alternativi.

I varchi sono i seguenti:

– Via Trabaci, ang. via B. Croce;
– Via Olivetti, ang. rotatoria via La Martella;
– Via Trabaci, ang. rotatoria via La Martella;
– Via Dante, ang. via Manzoni;
– Via Nazionale, ang. via Manzoni;
– Via San Pardo, ang. via Colangiuli;
– Via Dante, ang. via Lucrezio;
– Via Nazionale, ang. via Dei Bizantini (intersezione semaforica);

Per l’arrivo dei pullman nella zona di ammassamento, di intesa nei tavoli tecnici, è stato previsto che, l’ingresso in città, nelle direttrici di marcia S.S. 99 e S.S. 7, con provenienza lato Potenza, avvenga dall’Uscita 4 – Matera via Dante, mentre per quelli provenienti da lato Taranto, uscita 5 via Gravina.

A tal proposito saranno interdette alla circolazione ordinaria le rampe che, dalla S.S. 7, portano a Matera via Dante nelle due direttrici di marcia con presidio della Polizia Stradale di Matera.

I pullman in uscita per dirigersi verso l’area di sosta, individuata dall’organizzazione nella zona industriale La Martella, a seconda dove effettua la fermata per la discesa dei passeggeri, sarà fatto defluire da via La Martella, oppure da via dei Normanni – v.le Europa – via Timmari – Aia del Cavallo – SS. 655 Bradanica.

Durante la fase di ammassamento e lungo il percorso della sfilata, con adeguato transennamento, tutte le intersezioni saranno presidiate da volontari dell’organizzazione.

A seguito dei blocchi stradali, che sono stati effettuati dalle prime ore di oggi, durante lo scalo dei partecipanti alla sfilata, la viabilità ordinaria dei quartieri situati a nord, della Città resterà deviata dall’intersezione semaforica di via Nazionale-via Dei Bizantini verso c.da Quartarella – c.da La Vaglia ex SS 7, per rientrare in città da via San Vito.

In alternativa si potrà percorrere via Gravina – via Sallustio – via Mattei – via Trabaci – via B. Croce o via E. Fermi – via Conversi – via La Martella – viale Italia, direzione centro.

4) La zona Verde è quella dedicata alle ripartenze dei partecipanti alla manifestazione ed è quella dove saranno fatti confluire le carovane degli autobus, max 10/15 per volta, a seconda dei gruppi presenti e pronti per le loro destinazioni.

La gestione dell’arrivo dei pullman è a cura dell’organizzazione e raggiungeranno il luogo secondo il percorso definito nei tavoli tecnici.
In sintesi dal luogo di stazionamento, zona industriale La Martella, tramite la SS 655, la SS 7 e la SP 10 raggiungeranno via Cefalonia (via C. Levi) quale percorso principale.

È previsto, inoltre, in caso di necessità un percorso alternativo che è il seguente:

Z.I. La Martella – SS 655 Bradanica – Strada comunale Aia Del Cavallo – via Passarelli – via A. M. Di Francia – via Carlo Levi – via Lucana – via Cefalonia (via C. Levi).

In uscita dalla città gli autobus, a seconda delle valutazioni della Polizia Locale, dovranno percorrere via Carlo Levi ed effettuare l’inversione di marcia alla rotatoria di via La Nera per dirigersi in direzione della SP 10 e innesto sulla SS 7 nelle direzioni Bari o Potenza, oppure percorrere via A.M. Di Francia – Via De Robertis – via Giglio – Aia del Cavallo direzione SS 7 per Bari o Potenza.

Parcheggi

La città di Matera attualmente è dotata dei seguenti parcheggi pubblici coperti ed in gestione alla soc. SISAS Service srl:

– Via Saragat circa 300 posti auto;
– Via Vena circa 100 posti auto;
– Piazza Firrao.

Altri parcheggi

– Stazione RFI La Martella circa 300 posti auto e 100 posti pullman;
– interrato Palazzo di Città circa 70/80 posti auto;
– Piazza Michele Bianco.
– Parcheggio intermodale di Serra Rifusa (FAL) circa 300 posti auto.

Parcheggi temporanei per diversamente abili sono stati individuati nell’area di:

– Via Rosselli, tratto tra via Protospata e Via XX Settembre, dove la sosta sarà vietata per altre categorie di veicoli dalle ore 00:00 alle ore 22.00 di oggi.

Per il parcheggio della costruenda stazione RFI di La Martella, al fine di evitare congestionamento del traffico nelle strade a ridosso dell’area rossa interdetta alla circolazione veicolare, è stata predisposta segnaletica temporanea di indicazione agli ingressi del centro abitato per indirizzare quanti si recheranno in città.

L’amministrazione comunale per l’occasione ha predisposto l’istituzione di Bus Navette di collegamento dal parcheggio della stazione RFI La Martella, al Piazzale Moro con frequenza 30 minuti.

Infine, per il parcheggio intermodale di Serra Rifusa (FAL) il servizio verrà garantito dal Trasporto Pubblico Locale della ditta MICCOLIS con frequenza 30 minuti secondo un percorso in fase di definizione che comunque farà capolinea in Via Sicilia.

Intanto nei giorni scorsi, il presidente dell’associazione nazionale Bersaglieri, il Generale Ottavio Renzi, ha consegnato al sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, il Medagliere storico del Corpo, custodito nella stanza del Sindaco e, poi, portato in Cattedrale per la benedizione dell’Arcivescovo di Matera-Irsina, Giuseppe Caiazzo.

Nell’occasione, Il Generale Renzi ha ringraziato il sindaco per l’accoglienza ricevuta mostrando soddisfazione per la scelta compiuta e per l’affetto che i materani hanno dimostrato nei confronti dei bersaglieri.

“Con questa iniziativa – ha detto – riproponiamo ogni anno il tema dell’amore per la Patria e del sacrificio degli uomini che si sono immolati per unirla e difenderla”.

“Ospitare questo Medagliere – ha sottolineato De Ruggieri – è per noi un onore ed una grande responsabilità”.

“Ringrazio l’Associazione Bersaglieri – ha aggiunto -per aver contaminato la nostra città con messaggi di grande valore come quello dell’amor patrio, specie in un momento in cui egoismi territoriali sembrano voler mettere a rischio l’unità della nostra Nazione. La nostra comunità, che si è riappropriata con fierezza della propria identità, è grata di ricevere questa contagiosa passione per l’Italia e per le Forze Armate”.

Redazione

DI Redazione