Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (lunedì 11 aprile 2022)

La mia Rassegna Stampa – (lunedì 11 aprile 2022)

CRONACACONTROLLI E ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI A ROMA E PROVINCIA – Nel corso del fine settimana, nel Lazio, i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini sono stati impegnati in un servizio di controllo finalizzato al contrasto dei reati predatori e del degrado urbano, oltre alla verifica del rispetto della vigente normativa anti Covid, nelle aree circostanti e all’interno della stazione ferroviaria Termini, per garantire una più sicura e libera fruibilità ai numerosi utenti e turisti in transito. Al termine delle attività, 7 persone sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria e altre 7 sanzionate. Denunciato a piede libero un 49enne che, sottoposto ad un controllo nei pressi delle biglietterie automatiche, ha iniziato ad inveire e minacciare contro i Carabinieri. Nei pressi delle biglietterie è stato trovato anche un 38enne romeno che stava molestando gli utenti ed è stato quindi denunciato. Un 62enne del Marocco è stato denunciato perchè, sottoposto ad un controllo, in via Giovanni Giolitti, ha rifiutato di fornire le proprie generalità. I Carabinieri hanno, poi, denunciato 4 persone per l’inosservanza del divieto di accesso all’area urbana della stazione ferroviaria. I Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini hanno, infine, sanzionato 8 persone per la violazione del divieto di stazionamento nei pressi della stazione, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore dall’area. Elevate multe per complessivi 800 euro. Nelle ultime 24 ore, nel corso dei quotidiani controlli, i Carabinieri del Gruppo di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato altre 3 persone accusate di furto aggravato. Nello specifico, i Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia, nel corso di servizio a bordo della linea metropolitana, hanno arrestato una coppia di cittadini cileni, lui 58enne e lei 51enne, entrambi con precedenti, bloccati appena dopo essersi impossessati dello smartphone di una giovane custodito nella tasca del giaccone. I militari hanno trovato in loro possesso due borse in tela, unite tra loro con spille da balia, utili a nascondere il braccio per la commissione del reato. I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 51enne peruviano, senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso, all’interno di una gelateria, a rubare lo smartphone, poggiato sul bancone, di una commessa intenta a servire i clienti. Gli arrestati sono stati portati nelle varie caserme e trattenuti in attesa del rito direttissimo, ad esito del quale i loro provvedimenti sono stati convalidati dall’AG. Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno arrestato un 56enne romano gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, trovato in possesso di 1 kg. di hashish. L’uomo, già conosciuto per precedenti reati, è stato notato dai Carabinieri, a bordo della sua auto, mentre transitava tra le stradine di Acilia, lo hanno seguito e in sicurezza, poco dopo, lo hanno fermato appena imboccato il “Grande Raccordo Anulare”. L’uomo è apparso subito nervoso e a quel punto i Carabinieri hanno deciso di verificare meglio. Nel corso di una ispezione, sono stati trovati 10 panetti di hashish, del peso complessivo di 1 kg., occultati, nel vano motore del veicolo, e la somma di 1.050 euro, ritenuta provento di attività illecite, nella tasca interna del suo giubbotto. I panetti erano tutti marchiati con la scritta “Covid”. Quanto rinvenuto è stato sequestrato e a seguito dell’udienza di convalida tenutasi presso le aule di piazzale Clodio, l’arresto è stato convalidato e nei suoi confronti è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo. La scorsa serata, i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese e personale del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana della Polizia Locale di Roma Capitale hanno eseguito una serie di verifiche presso le attività commerciali del centro storico. Sanzionato, per complessivi 346 euro, un 42enne egiziano, titolare di un negozio di oggettistica in corso Vittorio Emanuele II, per aver occupato abusivamente il suolo pubblico posizionando, all’esterno dell’attività commerciale, una vetrinetta per esposizione di prodotti destinati alla vendita e un tavolino. Sanzionato anche un 39enne del Bangladesh, responsabile di un esercizio commerciale per la vendita di prodotti alimentari in corso Vittorio Emanuele II, per aver occupato abusivamente il suolo pubblico, posizionando un tavolino e due sedie all’esterno del locale. Nel corso delle verifiche, gli agenti e i Carabinieri hanno anche accertato che un locale ubicato di fianco al negozio, pertinenza dello stesso e accatastato come magazzino, era stato invece concesso abusivamente in locazione ad uso abitativo a un 26enne originario di Benevento e a Roma per lavoro. Durante l’ispezione dei locali, sono stati rinvenuti alcuni frammenti di hashish, del peso complessivo di 7 gr., che il giovane deteneva per consumo personale. La droga è stata sequestrata mentre lui, in qualità di assuntore, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma. È quanto segnalato dal Comando Provinciale CC di Roma. AMALFI, ACQUISTANO COLOMBE PASQUALI CON CARTE DI CREDITO CLONATE, DUE PERSONE DENUNCIATE. I Carabinieri della Compagnia di Amalfi, con l’ausilio di militari della Tenenza di Ercolano, hanno denunciato due persone di origini partenopee per i reati di truffa, riciclaggio e possesso di documenti falsi. L’operazione, condotta lo scorso giovedì, è frutto di una denuncia presentata a Roma, dalla proprietaria di una carta di credito usata, in maniera fraudolenta, per acquistare colombe pasquali per oltre mille euro presso una nota pasticceria artigianale della Costiera di Amalfi. Immediatamente sono scattate le indagini che hanno messo in risalto alcuni ordini, aventi lo stesso indirizzo di destinazione, nel comune di Ercolano, ma pagati con carte di credito intestate a persone residenti al Centro-Nord Italia. I Carabinieri, seguendo il corriere, durante le consegne, sono giunti nei pressi dell’obiettivo individuato e dopo un attento servizio di osservazione, sono intervenuti durante lo scarico dei prodotti dolciari, presso l’abitazione degli acquirenti. È stata, così, eseguita una perquisizione personale e domiciliare delle persone presenti, entrambe gravati da numerosi precedenti di Polizia. Nella casa è stato possibile scovare una vera e propria base operativa utilizzata per effettuare truffe, con ben due computer, una quindicina di cellulari di vario tipo, oltre 80 ricevute di ricariche telefoniche già effettuate ed alcune carte di credito. Il modus operandi dei malfattori era semplice. Infatti, per telefono, con artifizi e raggiri, acquisivano i dati sensibili delle carte di credito delle loro vittime, per acquistare i prodotti di loro interesse, in questo caso colombe pasquali “griffate”, ed infine, una volta ricevuto l’ordine, immettevano sui mercati illegali queste prelibatezze di qualità a prezzi nettamente inferiori. Ad incastrare i responsabili è stato anche l’aver rinvenuto alcuni dolci che, da un’analisi del codice di tracciamento, facevano parte di un lotto già consegnato e per cui vi era stata la denuncia di clonazione della carta che ha dato il via all’indagine. Come se non bastasse, in possesso di uno dei due è stata trovata una patente contraffatta. Vista la situazione, tutto il materiale informatico è stato sottoposto a sequestro penale per altri accertamenti utili ad individuare ulteriori truffe, molto probabilmente già compiute. Tutta la refurtiva, invece, è stata restituita alla pasticceria vittima del raggiro. Gli atti redatti, infine, sono stati inviati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. VIETRI SUL MARE, IDENTIFICATI E DENUNCIATI QUATTRO AUTORI DI TRUFFE AGLI ANZIANI. Nel corso del fine settimana la Stazione Carabinieri di Vietri Sul Mare ha identificato e denunciato quattro autori di truffe agli anziani. il risultato operativo è stato conseguito unendo la capillare presenza sul territorio ad una incessante attività di indagine. Questo, ha permesso di fermare, nella giornata di sabato scorso, due persone che si erano rese responsabili di una truffa ai danni di una 93enne di Albori. I due si erano introdotti con una scusa in casa dell’anziana e le avevano sottratto tutti i monili d’oro che si trovavano a portata di mano. Nell’allontanarsi in macchina dal luogo del misfatto, i truffatori hanno destato l’attenzione della Polizia Municipale di Vietri, che ha immediatamente attivato il personale della locale Stazione Carabinieri, con cui sussiste una fattiva collaborazione, soprattutto in materia di prevenzione e repressione del fenomeno delle truffe agli anziani. Le successive attività di individuazione ed inseguimento del mezzo sospetto, coordinate dalla Centrale Operativa CC di Salerno, hanno portato i militari della sezione radiomobile ad inseguire il mezzo dei truffatori sull’autostrada A3, direzione Napoli. L’inseguimento, avvenuto ad alta velocità, si è concluso presso l’area di servizio di Alfaterna, dove, i due, sono stati bloccati e perquisiti, facendosi trovare in possesso dei monili in oro precedentemente sottratti alla vittima. Si tratta di C.S., 60enne pregiudicato di Casoria, e A.M., 19enne incensurato di Napoli, poi, accompagnati presso gli uffici della Stazione di Vietri e denunciati. I monili in oro sono stati restituiti alla vittima, che ha riconosciuto uno dei due malviventi. Altri due truffatori sono stati identificati e denunciati dalla Stazione di Vietri Sul Mare, a seguito di complesse attività di indagine. F.C., 53enne napoletano, pregiudicato, avrebbe perpetrato una truffa ai danni di una 71enne polacca, nel mese di gennaio, con il provento di 21mila euro in contanti e diversi monili in oro. S.P., 37enne napoletano, pregiudicato, avrebbe messo in atto una truffa ai danni di un’anziana vietrese a cui, nel mese di gennaio, avrebbe sottratto, 4mila euro in contanti e diversi monili in oro. Ad informarlo è il Comando Provinciale CC di Salerno. DEFINITIVA LA CONFISCA DI BENI PER UN VALORE DI 100 MILIONI DI EURO ESEGUITA DALLADIANEI CONFRONTI DI UN IMPRENDITORE PALERMITANO. La Suprema Corte di Cassazione – Prima Sezione, con la sentenza di rigetto avanzata dal proposto, ha posto fine al procedimento di prevenzione avviato dalla Direzione Investigativa Antimafia nel 2014 a carico di un imprenditore originario di Monreale (PA), ma con interessi economici nella provincia di Trapani. Il valore dei beni, definitivamente sottratti alla criminalità organizzata è pari a 100 milioni di euro. Tra essi, vi sono appartamenti, terreni, conti correnti bancari ed aziende, tra le quali un importante complesso turistico alberghiero, situato nella Sicilia Sud Occidentale, presso il quale, in passato, risultano essere stati ospitati boss mafiosi del calibro del capo mandamento di Mazara del Vallo. L’imprenditore palermitano, secondo ricorrenti dichiarazioni di collaboratori di giustizia, era portatore di interessi delle cosche mafiose siciliane attraverso artificiosi meccanismi fraudolenti mediante i quali aveva accesso a cospicui finanziamenti pubblici nazionali e comunitari coinvolgendo nei propri progetti individui vicini ad un noto latitante. Tra i beni in confisca definitiva anche alcune società con sede in San Marino e Londra, coinvolte in complesse operazioni finanziarie collegate a grosse transazioni commerciali internazionali.

SALUTE Nelle ultime 24 ore, in Italia, sono 28.368 i nuovi casi e 115 i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività al 14%. Nel Lazio, 3.780 sono le nuove positività e 15 le vittime. In Campania, 2.862 le infezioni e 10 i morti. In Basilicata, 355 i casi e 2 i decessi. In Puglia, 4.137 i positivi e 7 i deceduti. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

METEO Per domani, tempo stabile con velature alte e sottili in ispessimento da Ovest, locali nebbie all’alba sull’aree di bassa pianura. Tempo stabile, ma con velature e stratificazioni in graduale ispessimento da Ovest, ad iniziare dalla Sardegna. Tempo stabile e ben soleggiato fino al pomeriggio, poi, velature del cielo in ispessimento a partire da Ovest. A Potenza, i cieli saranno in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata, con stratificazioni in transito serale e le temperature, come informato da “3B Meteo” saranno tra i 16 e 22 gradi.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Avatar photo
Direttore Editoriale