Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (mercoledì 23 marzo 2022)

La mia Rassegna Stampa – (mercoledì 23 marzo 2022)

CRONACAROMA, CONTROLLI E ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI – Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno eseguito una serie di blitz antidroga nel centro della Capitale e nelle periferie, che hanno portato all’arresto di 5 persone con le accuse, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In manette è finito un 29enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante in via Gioberti, mentre cedeva dosi di hashish ad un uomo, identificato e segnalato alla locale Prefettura. Ad esito della perquisizione personale, il 29enne è stato trovato in possesso di 20 gr. della stessa droga e 2 gr. di marijuana. A San Basilio, all’incrocio di via Girolamo Mechelli e via Carlo Tranfo, i Carabinieri Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato tre cittadini romani, una 51enne, un 42enne e un 41enne, tutti già coinvolti in precedenti reati di droga, notati mentre cedevano, in concorso tra loro, dosi di cocaina e hashish a due acquirenti, identificati e segnalati alla competente autorità prefettizia. Nelle tasche degli arrestati, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 6 gr. di hashish e 2 gr. di cocaina, oltre a denaro contante, ritenuto provento dello spaccio. Poco distante, occultate sotto una pietra, i militari hanno trovato altre dosi della stessa sostanza stupefacente. Infine, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un 27enne tunisino, senza fissa dimora e con precedenti, notato a bordo di un’autovettura ferma in una nota piazza di spaccio di via dell’Archeologia. Ad esito delle perquisizioni personale e veicolare, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 40 dosi di cocaina e 150 euro in contanti. Tutti gli arresti sono stati convalidati per i presunti colpevoli. I Carabinieri del Gruppo di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, sempre nelle ultime 48 ore, hanno arrestato 12 persone. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina, unitamente ai colleghi del Nucleo Radiomobile Roma, hanno arrestato due cittadini georgiani di 33 e 39 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, gravemente indiziati di tentato furto aggravato in abitazione in concorso. I militari, a seguito delle segnalazioni di alcuni condomini giunte al “112“, sono intervenuti nei pressi di via Filippo Smaldone presso l’abitazione di una famiglia romana, dove erano state segnalate due persone sospette che stavano armeggiando con delle chiavi sulla porta d’ingresso. L’immediato intervento dei Carabinieri ha permesso di bloccare i due mentre erano intenti ad entrare con le chiavi dell’abitazione stessa che i proprietari avevano denunciato rubate il giorno prima. I militari hanno anche trovato arnesi atti allo scasso e le chiavi di un’autovettura, parcheggiata poco distante, all’interno della quale sono stati rinvenuti due grimaldelli, una chiave inglese regolabile, uno spray di olio lubrificante e un paio di guanti da lavoro. I Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini hanno arrestato due cittadini algerini, di 30 e 35 anni, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, bloccati subito dopo aver asportato uno zaino, del valore di 160 euro, da esercizio commerciale ubicato nella galleria Forum della stazione Termini. I Carabinieri sono intervenuti immediatamente quando hanno notato i due inseguiti dalla cassiera del negozio. Nelle tasche di uno dei due è stato rinvenuto anche un coltello, sequestrato. Poco dopo, sempre presso la galleria Forum Termini, gli stessi Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini hanno arrestato un 77enne italiano, con precedenti, bloccato dopo aver rubato prodotti di profumeria da uno store e una coppia di cittadini romeni, lei 25enne e lui 22enne, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, gravemente indiziati del reato di rapina impropria in concorso per avere asportato da un esercizio commerciale alcuni prodotti di profumeria, del valore di 122 euro, dopo essersi scagliati, con calci e pugni, contro l’addetto alla sicurezza che aveva provato a fermarli. I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, invece, hanno arrestato tre cittadini cubani, di un 28enne, una 18enne e una 31enne, gravemente indiziati di furto aggravato in concorso.  I tre sono stati notati aggirarsi con fare sospetto per le vie del centro storico e sono stati seguiti dai Carabinieri fino a che, dopo essere entrati in un negozio in via Frattina sono stati sorpresi a rubare alcuni capi di abbigliamento, del valore di circa 200 euro, dopo averne rimosso le placche antitaccheggio. I tre sono stati fermati all’uscita, dove sono giunti dopo aver oltrepassato le casse, senza pagare. Infine, i Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato due giovani rom, di 18 e 22 anni, entrambe senza fissa dimora e con precedenti, sorprese a derubare, con destrezza, il portafogli dallo zaino di una 64enne romana in transito a piedi in viale Giulio Cesare. Tutti gli arrestati sono stati portati nelle varie caserme e trattenuti in attesa delle rispettive udienze del rito direttissimo, ad esito delle quali il loro arresto è stato convalidato. È quanto segnalato dal Comando Provinciale CC di Roma. ROMA, TRE ARRESTI E TRE MISURE INTERDITTIVE ESEGUITE DALLA GDF. Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito l’ordinanza di applicazione di misure cautelari con la quale il GIP del locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica capitolina, ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di 2 soci di uno studio tecnico e di un pubblico ufficiale e la misura della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio o servizio per la durata di 3 mesi nei confronti di 3 pubblici ufficiali, indagati, secondo l’ipotesi di accusa, per fatti di corruzione per il compimento di atti contrari ai doveri d’ufficio. La vicenda investigata è relativa a presunti episodi in cui, a fronte della corresponsione di somme di denaro o altre utilità da parte dei soci di uno studio tecnico situato nella Capitale, appartenenti alla Polizia Locale di Roma e un funzionario amministrativo di un Municipio avrebbero, a vario titolo, fornito informazioni riservate, avvisato preventivamente l’effettuazione di controlli amministrativi, omesso di rilevare irregolarità o violazioni in occasione dei controlli e agevolato il rilascio di licenze e autorizzazioni in favore dei clienti dello studio. Sulla base degli elementi di prova finora raccolti e grazie alla fattiva collaborazione fornita dagli Enti, si è ritenuta raggiunta la gravità indiziaria in ordine ai delitti contestati, per i quali la Procura della Repubblica ha richiesto l’applicazione delle misure cautelari. Il provvedimento è stato emesso nell’ambito della fase delle indagini preliminari, allo stato delle attuali acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo. Ad informarlo è il Comando Generale della Guardia di Finanza. 100MILA EURO DI SEQUESTRO ESEGUITO DAI CARABINIERI DELLA P.G. DI NOCERA INFERIORE – Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della Sezione Polizia Giudiziaria della Procura di Nocera Inferiore, all’esito di un’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta e per equivalente per un ammontare di euro 100mila disposto dal G.I.P. presso il locale Tribunale. In seguito alle investigazioni svolte, è stato individuato un articolato sistema fraudolento finalizzato ad ottenere i ristori economici previsti dal decreto legge 17/03/2020 n. 18, conseguenti al fermo di tutte le attività agonistiche causato dalla pandemia da “Covid“, attraverso false dichiarazioni per trarre in inganno i funzionari della società Sport e Salute, società in house del Ministero delle Finanze. Il D.L. n. 18/2020, in considerazione della straordinaria ed urgente necessità di contenere gli effetti negativi che l’emergenza epidemiologica ed il conseguente fermo di numerose attività stavano producendo sul tessuto socio-economico nazionale, prevedeva all’art. 96, per il settore sportivo, l’erogazione della somma di 50 milioni di euro per l’anno 2020/2021 da erogare ai coloro i quali avevano in essere rapporti di collaborazione presso Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche. A seguito della sua emanazione, M.P., Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica N. C. e T.P., dirigente della società, avevano predisposto una documentazione fraudolenta con la quale si attestava l’esistenza di rapporti di collaborazione con i calciatori, al fine di beneficiare dei ristori connessi al perdurare del fermo delle attività causato dalla pandemia in corso. In relazione a tali condotte veniva disposto ed eseguito il sequestro preventivo finalizzato alla confisca della somma, quale profitto del reato. È quanto informato dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. SAPRI, ABUSI EDILIZI NEL GOLFO DI POLICASTRO, I CARABINIERI SEQUESTRANO ALCUNI IMMOBILI. Nell’ambito di una complessa attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, i Carabinieri della Stazione di Centola Palinuro hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della locale Procura nei confronti di una persona del posto ritenuta responsabile di aver, in assenza del permesso di costruire e disattendendo l’ordinanza di sospensione lavori emessa dall’UTC di Centola, realizzato una serie di opere abusive, in violazione delle leggi sull’edilizia e tutela ambientale, all’interno dell’area protetta del “Parco Nazionale del Cilento“, zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale. Nel mirino dei militari sono finite quattro unità abitative, un garage, due tettoie con funzioni di deposito, oltre a varie opere esterne, tra cui una piscina, pavimentazioni esterne, recinzioni e cancelli. A comunicarlo è il Comando Provinciale CC di Salerno. 4 PUGLIESI ARRESTATI DALLA GDF DI METAPONTO. Al termine di un’articolata attività investigativa, finalizzata al contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica, 4 pugliesi sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza della Tenenza di Metaponto. L’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali di arresti domiciliari è stata emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Matera su richiesta del pm. Per le persone è stata ipotizzata un’associazione a delinquere finalizzata principalmente alla truffa aggravata a danno dell’INPS. Questo, a quanto sembra, per consentire a cento persone circa di beneficiare, indebitamente, in più annualità, delle indennità di disoccupazione, malattia e maternità per 3,3 milioni di euro, oltre alla bancarotta fraudolenta e documentale. Sarebbe stato ipotizzato, infatti, che, a partire dall’anno 2010, gli indagati attinti dalla misura avrebbero costituito ed utilizzato 17 imprese, intestate a “prestanome”, con le quali avrebbero creato nel tempo centinaia di vari rapporti di lavoro utilizzati per conseguire dall’INPS, attraverso la richiesta ed il successivo incasso, le indennità previste dalla normativa a sostegno della manovalanza del settore. I riscontri investigativi sul conto delle società avrebbero, altresì, fatto ipotizzare che, sebbene le stesse fossero state regolarmente costituite, di fatto, nella maggior parte dei casi, risultavano però assolutamente prive di consistenza. È quanto segnalato dal Comando Generale della Guardia di Finanza.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, sono 76.260 i nuovi casi e 153 i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività al 14,8%. Nel Lazio, 8.240 sono le nuove positività e 10 le vittime. In Campania, 8.093 i casi e 9 i decessi. In Basilicata, 1.099 le infezioni e 2 i deceduti. In Puglia, 7.270 i contagi e 7 i morti. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

CULTURALUTTO NEL MONDO DELLA CULTURA LUCANA, A TARANTO È MORTO IL PROF. DONATO ALLEGRETTI – La comunità lucana, in queste ultime ore, piange la scomparsa di un carissimo amico. Nei giorni scorsi, si è spento a Taranto il prof. Donato Allegretti, promotore del “Museo del giocattolo povero” di Albano di Lucania, nel potentino, e dell’opera di divulgazione del libro “Tradizioni popolari a Brindisi Montagna“, con un ricco curriculum, disponibile in rete. Trascritto nel registro dei nati a Brindisi Montagna, nel 1936, ha vissuto e operato in Puglia, nel capoluogo jonico, come insegnante elementare di ruolo e professore ordinario di Lettere e di Storia dell’Arte. Lo abbiamo conosciuto qualche anno addietro, nella sua sede lucana, e sino a poco prima della sua morte riceveva tutti i nostri articoli su “WhatsApp“, essendo anche amici su “Facebook“. Non possiamo che ricordarlo, con molto affetto, porgendo le più sentite condoglianze alla propria famiglia. “IL VIANDANTE“, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI DOMENICO LAURIA A MURO LUCANO – Dopo la presentazione ufficiale nel mese di ottobre scorso, del nuovo libro dello scrittore lucano, Domenico Lauria, “Il Viandante“, edito da “Laurita SRLS“, un nuovo appuntamento è stato fissato, in Basilicata, per i prossimi giorni. L’evento culturale, coordinato dalla giornalista Angela Di Maggio, si svolgerà a Muro Lucano, nel potentino, sabato prossimo, 26 marzo, con inizio alle ore 17.30. Tra i presenti, oltre allo scrittore ed all’editore Paolo Laurita, dopo i saluti di Milena Nigro, Vicepresidente di “Unitre“, il sindaco della cittadina lucana, Giovanni Setaro. Si ricorda, inoltre, che la pubblicazione è stata presentata anche in Piemonte, a Torino, al “Salone Internazionale del Libro“, dal 14 al 18 ottobre scorso.

EVENTOCOMITATO PROVINCIALE PER LORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA AD ACERENZA. In Basilicata, prosegue il percorso finalizzato all’adozione di Patti di Sicurezza d’Area. Infatti, il sistema della sicurezza integrata e gli strumenti di tutela della sicurezza urbana sono stati al centro del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunitosi nel corso della mattinata nella sala consiliare dell’Unione dei Comuni di Acerenza. Su questi temi, il Prefetto di Potenza, Michele Campanaro, affiancato dai vertici provinciali delle forze dell’ordine, ha incontrato i sindaci dei 13 comuni d’area (Acerenza, Albano di Lucania, Brindisi di Montagna, Campomaggiore, Cancellara, Castelmezzano, Oppido lucano, Pietragalla, Pietrapertosa, San Chirico Nuovo, Tolve, Trivigno e Vaglio di Basilicata), oltre al Presidente della Provincia ed al vice sindaco del capoluogo. In apertura di riunione, sono stati illustrati i dati statistici sull’andamento della criminalità nel triennio 2019/2021, analizzando in particolare il trend relativo ai delitti predatori, sull’intero territorio potentino e nell’area dei comuni. A fine 2021, l’andamento della criminalità ha fatto registrare a livello provinciale una flessione del -10,26%, rispetto allo stesso periodo del 2019, anno pre pandemia e nello stesso periodo, anche le voci relative ai reati predatori hanno registrato un segno negativo, in particolare, i furti -27,73% e le rapine -6,45%. Nei 13 comuni interessati presenti oggi in comitato, è stata di -1,8% la flessione del totale complessivo dei delitti a fine 2021, da 379 a 372 il totale dei delitti registrati in baca dati SDI, rispetto al 2019, con una punta del -16,9% per la voce dei furti, da 65 a 54. In controdendenza è, invece, l’andamento delle voci relative allo spaccio di sostanze stupefacenti, con un incremento a fine 2021 del +57,1, da 7 a 11 gli episodi segnalati, rispetto allo stesso periodo del 2019.
Presentando i dati, il Prefetto Campanaro ha sottolineato che – pur in un contesto nel quale non si registra un elevato indice di criminalità, la prevenzione e l’attività di contrasto restano obiettivo prioritario che deve essere perseguito con gli strumenti della sicurezza urbana, partendo come stiamo facendo oggi, da un’accurata attività di analisi”. “Sono fondamentali – ha, poi, aggiunto – le sinergie interistituzionali, nella consapevolezza che la risposta ai fenomeni che incidono negativamente sulla sicurezza delle comunità, anche di quelle dei centri urbani di piccola dimensione come sono oggi presenti, tutti sotto i 5mila abitanti, non può essere affidata agli interventi di un singolo interlocutore, ma richiede forme di collaborazione stabili”. Nel corso dell’incontro, sono state condivise riflessioni sui profili di qualificazione del concetto di sicurezza urbana, dallo strumento del Daspo Urbano, all’ampliamento dei potere di ordinanza del sindaco per esigenze di tutela della tranquillità nelle aree interessate da fenomeni di aggregazione notturna, all’implementazione del sistema di videosorveglianza. Nella stessa prospettiva, un ruolo di grande rilievo è stato riconosciuto al potenziamento degli strumenti a disposizione della Polizia Locale, in considerazione del fatto che l’attuale quadro normativo definisce in termini sempre più cooperativi il sistema di rapporti tra l’amministrazione statale e le amministrazioni locali e tra le forze di Polizia e la Polizia Locale, con il rafforzamento dello scambio informativo e della collaborazione operativa. In chiusura dei lavori, il Prefetto, ha, inoltre, tracciato il percorso per la stesura dei “Patti di Sicurezza d’Area”, uno per ciascuno dei 7 ambiti territoriali della provincia con capofila Acerenza, Lagonegro, Melfi, Potenza, Senise, Venosa e Viggiano, dove si stanno svolgendo le riunioni dei C.P.O.S.P. itineranti.

METEO Ancora tempo stabile e asciutto, per domani, con cieli tersi su tutti i settori. Clima diurno molto gradevole. Stabile e asciutto, cieli sereni su tutto il settore, al più qualche velatura di passaggio interesserà la Sardegna Centro-Meridionale. Tempo stabile e asciutto con cieli sereni, su gran parte del settore, salvo locali annuvolamenti innocui tra Calabria e Sicilia. Le temperature, come informato da “3B Meteo“, saranno in ulteriore rialzo, tra i 15 e 18 gradi. A Potenza, sarà bel tempo con sole splendente per l’intera giornata. Durante la giornata la temperatura massima registrata sarà di 15° C, la minima di 5° C, lo zero termico si attesterà a 2.243 m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Nord-Nord Ovest, al pomeriggio moderati e proverranno da Nord-Nord Ovest.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Avatar photo
Direttore Editoriale