Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (giovedì 10 marzo 2022)

La mia Rassegna Stampa – (giovedì 10 marzo 2022)

CRONACACUNEO, “OPERAZIONE CATENEESEGUITA DAI CARABINIERI E GDF – I Carabinieri delle Compagnie di Alba (CN) e Canelli (AT) ed i finanzieri del Gruppo di Bra (CN), hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Asti su richiesta della locale Procura della Repubblica, arrestando due coniugi di 42 e 37 anni, di origini macedoni, titolari di una cooperativa operante nella fornitura di forza lavoro in agricoltura, per conto terzi. Nel corso delle indagini, durate alcuni mesi, scaturite da una serie di denunce presentate da alcuni lavoratori agricoli ai Carabinieri della Stazione di Santo Stefano Belbo (CN) e sviluppate, per gli aspetti economico finanziari, dalla Guardia di Finanza braidese, sono stati raccolti diversi indizi di reità a carico degli indagati secondo cui, questi, reclutavano manodopera straniera, principalmente di origine africana e balcanica, al fine di occuparla nei lavori stagionali in vigna nelle zone a confine, ponendola in condizioni di un pesante sfruttamento, collocando i braccianti in sistemazioni alloggiative fatiscenti ai limiti dell’insalubre, non osservando le norme sulla sicurezza, costringendoli a condizioni lavorative e di vita degradanti e sfruttando il loro lavoro. È emerso, inoltre, che i lavoratori, ogni giorno della settimana e senza riposo, erano costretti anche a turni di oltre 10 ore consecutive, che non potevano allontanarsi dal posto di lavoro e che subivano aggressioni fisiche o minacce quando qualcuno di loro provava a ribellarsi a tale situazione. Per l’uomo si sono aperte, quindi, le porte del carcere, mentre per la moglie sono stati disposti gli arresti domiciliari. Entrambi dovranno difendersi dalle accuse di intermediazione illecita, sfruttamento del lavoro, atti persecutori, maltrattamenti e percosse. A darne notizia è il Comando Generale della Guardia di Finanza. CONTROLLI E ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI A ROMA E PROVINCIA – I Carabinieri della Compagnia di Roma Trionfale hanno dato esecuzione ad una ordinanza applicativa di prescrizioni, emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 6 minori, che agivano in gruppo, gravemente indiziati di spaccio di sostanze stupefacenti, atti persecutori, lesioni aggravate e rapina aggravata ai danni di un loro coetaneo e della madre. L’attività investigativa è stata sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Roma Monte Mario nel periodo compreso tra dicembre 2021 e febbraio 2022, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, e scaturisce dalle confidenze fatte dal minore alla madre, dopo un malore per l’assunzione di sostanza stupefacente che gli era stata ceduta dagli indagati. Nel corso dell’indagine è stato possibile delineare i ruoli e i compiti degli indagati, raccogliendo gravi elementi indiziari in ordine ad episodi di atti persecutori perpetrati nei confronti della parte offesa che veniva avvicinata ripetutamente all’uscita da scuola, colpita con calci e pugni e umiliata in strada, indicendo in un caso anche ideazioni suicidarie. Il gruppo di minori è gravemente indiziato di aver minacciato di morte la vittima, tentando di sottrargli il telefono cellulare e capi di abbigliamento griffati. I raid, nel corso dei quali il coetaneo veniva umiliato, costringendolo a inginocchiarsi davanti a loro, venivano filmati e diffusi sui social. Il Giudice ha prescritto ai 6 minori colpiti dall’ordinanza di mantenersi ad una distanza di 50 metri dalla vittima, di interrompere qualsiasi contatto con la vittima, personale, telefonico o per il tramite di qualsiasi canale di comunicazione, anche telematica ed astenersi dal commentare il comportamento e le denunce della vittima e mantenere contatti con il Sevizio Sociale, seguendone le indicazioni. Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Roma Ostia hanno intensificato le attività di contrasto allo smercio e consumo di sostanza stupefacente nella frazione di Ostia. I numerosi interventi si sono concentrati nelle aree più sensibili sotto il profilo della compravendita di droga, le cosiddette piazze di spaccio, ma si sono sviluppate mirate attività info-investigative. I plurimi servizi hanno consentito, in una settimana, di arrestare 8 persone, di età compresa tra i 18 e i 52 anni, gran parte delle quali già gravate da specifici procedenti, e di sequestrare, complessivamente, circa 50 gr. di cocaina e 540 gr. di hashish. Gli arresti in flagranza sono stati eseguiti sia a seguito di mirate perquisizioni domiciliari svolte dai Carabinieri della Stazione di Ostia, come quella ad un 40enne con precedenti,  che ha consentito di rinvenire 30 dosi di cocaina, oltre 90 gr. di hashish occultati in vario mobilio di casa, sia, in altra circostanza, in occasione dell’esecuzione di uno sfratto in una abitazione abusivamente occupata da un 30enne, durante il quale i militari hanno trovato oltre 100 gr. di hashish in una scarpiera. Svariati anche i controlli stradali a sospettati che hanno permesso, in una circostanza, di trarre in arresto due fratelli, di 33 e 23 anni, i quali erano stati notati dai militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Ostia gettare a terra degli involucri, poi, bloccati dopo un breve inseguimento, sono stati trovati in possesso, sia sulla persona che nella loro abitazione, di oltre 70 involucri di cocaina e di 100 gr. di hashish. Nella rete dei controlli stradali è finito anche un 18enne fermato e trovato in possesso di circa 40 gr. di hashish, suddivisa in dosi, 625 euro in contanti e di ulteriori 200 gr. della stessa sostanza occultati nella sua abitazione, segno di una fiorente attività di spaccio anche da parte di giovanissimi. Anche i mirati servizi di osservazione e pedinamento in note piazze di spaccio, hanno consentito di arrestare in più circostanze tre persone di 52, 51 e 47 anni, con precedenti, notati cedere o nascondere, complessivamente, 36 dosi di cocaina, poste sotto sequestro, insieme ad un coltello a serramanico portato al seguito da uno dei tre durante l’attività illecita. Tutti gli arresti sono stati convalidati dal Tribunale di Roma e i fermati sottoposti a varie misure cautelari. È quanto segnalato dal Comando Provinciale CC di Roma. TARANTO, LANCIA IN MARE UNA BUSTA CON PIÙ DI UN CHILO E MEZZO DI HASHISH, ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO – In Puglia, a Taranto, il personale della Squadra Volante, nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, transitando con l’auto di servizio sul lungomare, ha notato sul marciapiede un giovane che, a passo svelto e in modo sospetto, si dirigeva verso corso 2 Mari, tenendo tra le mani una busta di plastica. I poliziotti che, sin da subito avevano riconosciuto il ragazzo, in un 23enne tarantino, con alle spalle numerosi precedenti penali, soprattutto in materia di droga, hanno deciso di procedere ad un controllo.
Scesi dall’auto, gli agenti hanno intimato di fermarsi, ma il giovane per tutta risposta ha iniziato a correre con il chiaro intento di sottrarsi al controllo e giunto all’altezza del Monumento del Marinaio, ha deciso di disfarsi della busta in plastica che aveva tra le mani, lanciandola al di là della ringhiera e facendola cadere nelle acque del canale. La sua fuga è durata altre poche decine di metri quando gli inseguitori lo hanno raggiunto e bloccato. Nei minuti successivi, anche grazie alla collaborazione di un pescatore che era in transito nel canale navigabile, il personale di Polizia è riuscito a recuperare la busta lanciata dal fuggitivo ritrovando, poi, al suo interno, tre grossi involucri ben confezionati e sigillati da nastro d’imballaggio di colore marrone contenenti ciascuno 5 panetti di hashish. Recuperata la sostanza stupefacente, il giovane è stato accompagnato negli uffici della Questura per tutti gli accertamenti del caso. Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente per la convalida, il presunto pusher è stato arrestato perchè ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La droga, per un peso complessivo di circa 1 chilo e 600 gr. è stata sottoposta a sequestro. È quanto riportato in un comunicato stampa inviato in redazione dalla Questura di Taranto.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, sono 54.230  i nuovi casi e 136  i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività al 12%. Nel Lazio, 6.136 sono le nuove positività e 17 le vittime. In Campania, 5.233 sono le infezioni e 13 i decessi. In Basilicata, 641 i casi e 3 i morti. In Puglia, 4.713 i contagi e 7 i deceduti. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

VIABILITÀAL VIA LE OPERAZIONI DI VARO DELLIMPALLATO DEL VIADOTTOCAPOFERROSULLA STRADA STATALE 95 DI BRIENZA. In Basilicata, al via i lavori che rientrano nell’ambito della costruzione della variante all’abitato di Brienza lungo la SS 95 VAR. Infatti, al fine di poter effettuare le operazioni, dalle ore 8.00 di questa mattina 10 marzo, fino alle ore 19.00 di lunedì prossimo 21 marzo, la Strada Statale sarà interdetta tra il km. 28 e il 28,500. Il traffico sarà deviato sulla viabilità alternativa con indicazioni sul posto. I veicoli saranno deviati al km. 12,400 della SS 95 VAR (Svincolo di Sasso di Castalda) sulla strada comunale per Sasso di Castalda e successivamente sulla SP 39 fino al ricongiungimento con la SS 95 nel centro abitato di Brienza. I mezzi con massa superiore alle 3,5 tonnellate che percorrono la SS 95 VAR direzione Potenza – Brienza saranno deviati al km. 7,950 della SS 95 VAR (Svincolo di Satriano di Lucania Nord) sulla SP Isca Pantanelle e successivamente la SS 19 e la SP Isca Pantanelle per ricongiungersi alla SS 95 VAR al Km. 7,950 della SS 95 VAR (Svincolo di Satriano di Lucania Nord). Ad informarlo è ANAS.

METEO Per domani, nubi in aumento, specie sui settori di Nord Ovest dove a ridosso di Alpi e Prealpi saranno possibili deboli precipitazioni, nevose dai 600-800 m. Giornata con sole prevalente e blandi passaggi di nubi alte e stratiformi, non associate a precipitazioni. In prevalenza soleggiato su gran parte dei settori, salvo addensamenti locali. A Potenza domani cieli in prevalenza poco nuvolosi per l’intera giornata, salvo la presenza di qualche addensamento serale, non sono previste piogge. La temperatura massima registrata sarà di 6° C, la minima di -2° C, lo zero termico si attesterà a 1.014 m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Nord-Nordest, al pomeriggio moderati e proverranno da Nord-Nordest. Temperature in ulteriore aumento, massime comprese tra i 10 e 17 gradi, come informato da “3B Meteo“.

Rocco Becce


DI Rocco Becce

Direttore Editoriale