Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (mercoledì 9 marzo 2022)

La mia Rassegna Stampa – (mercoledì 9 marzo 2022)

CRONACACONTROLLI ESEGUITI DAI CARABINIERI A ROMA – Nel Lazio, a Roma, nella giornata di ieri, nelle aree di Castel Sant’Angelo e dei Musei Vaticani, i Carabinieri della Compagnia di Roma San Pietro, coadiuvati da personale della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno eseguito un’attività di controllo straordinario per accertare l’osservanza delle prescrizioni finalizzate a garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali. Sono stati sanzionati 4 cittadini stranieri, due del Bangladesh, un iraniano e un romeno, sorpresi a svolgere, senza autorizzazioni, attività di intermediazione e promozione di tour turistici e vendita dei biglietti per i musei. Sanzionati, inoltre, altri 3 cittadini stranieri, due del Bangladesh e uno del Senegal, poichè esercitavano abusivamente l’attività di vendita di gadgets di vario genere, tra cui braccialetti, manufatti in legno, cavi Usb, intralciando la circolazione e la fruibilità del patrimonio artistico. I militari dell’Arma hanno anche denunciato un 34enne del Senegal che esponeva in vendita 18 cappelli contraffatti, di varie marche di lusso. I Carabinieri, nello specifico della Stazione di Roma San Pietro e Roma Prati e gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno, in totale, elevato sanzioni per 19mila euro e emesso, per 5 delle persone multate, anche l’ordine di allontanamento e il divieto di accesso dall’area Unesco per le prossime 48 ore. In totale, sono stati sequestrati 614 articoli e 18 borse contraffatte. È quanto segnalato dal Comando Provinciale CC di Roma. DUE ARRESTI ESEGUITI A TARANTO DAI CARABINIERI – In Puglia, a Taranto, i Carabinieri della della locale Compagnia, hanno tratto in arresto un 27enne ed un 23enne, entrambi del posto, con precedenti specifici, ritenuti presunti responsabili di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. I militari in pattugliamento nei pressi di un noto locale notturno della movida tarantina, durante un controllo mirato, hanno fermato un’autovettura con a bordo i 2 tarantini che, a seguito dei loro movimenti avevano attirato le attenzioni del personale dell’Arma. Infatti, ancor prima della loro identificazione, sono stati notati approcciarsi in modo sospetto a diversi avventori, accedendo all’interno di un locale subito dopo aver avuto vari contatti con persone diverse. Nel corso delle perquisizioni eseguite sul posto sono stati rinvenuti nella loro disponibilità 24 dosi di ketamina, 21 dosi di mdma, 22 dosi di cocaina, oltre ad un bilancino di precisione e la somma di 1.100 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio, tutto sottoposto a sequestro. Al termine degli accertamenti, i due presunti spacciatori, su disposizione del pm di turno della Procura jonica, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. A segnalarlo è il Comando Provinciale CC di Taranto. RUBA CELLULARI IN UN NEGOZIO DI MANDURIA E FINISCE IN CARCERE – Il personale del Commissariato di Manduria, come informato in redazione, alle prime ore del mattino di oggi, è giunto nei pressi di un negozio di apparecchi elettrotecnici dove un cittadino aveva segnalato un foro nella vetrina. Durante il primo sopralluogo, i poliziotti hanno scorto, attraverso quel foro non di grosse dimensioni, la sagoma di un uomo che con uno zainetto in spalla stava cercando di uscire dal locale e che alla vista del personale in divisa ha cambiato direzione, provando a nascondersi. Gli agenti, tenendo sotto controllo le uscite del negozio, hanno aspettato l’arrivo del proprietario residente nei paraggi e tempestivamente contattato per, poi, entrare all’interno. Nel corso della prima ispezione dei locali, l’uomo è stato ritrovato accovacciato dietro alcuni cartoni, nel disperato tentativo di sfuggire ai controlli. Gli agenti hanno rinvenuto, all’interno dello suo zaino, 18 cellulari di varie marche, tutti asportati poco prima dai banchi di vendita dell’esercizio commerciale, mentre poco distante hanno anche recuperato la grossa e pesante staffa d’acciaio utilizzata per creare il foro nella vetrina. Dopo aver accertato i fatti, il ladro, un senegalese 42enne, con numerosi precedenti penali, è stato accompagnato negli uffici del locale Commissariato per tutti gli accertamenti del caso. Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente per la convalida, lo straniero, ritenuto responsabile di furto aggravato, è stato arrestato ed accompagnato nel carcere di Taranto, mentre la merce rubata è stata restituita al legittimo proprietario. AVETRANA, PER SPACCIO, 42ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI – In Puglia, ad Avetrana, nel tarantino, la scorsa notte, i Carabinieri del N.O.R. – Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria hanno tratto in arresto un 42enne del posto, con precedenti di Polizia. L’uomo, ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, era stato notato intorno alle ore 2.00 mentre passeggiava nel centro abitato in compagnia di un 23enne, anch’egli del posto, che ha indotto gli operanti a procedere alla loro perquisizione personale. Il più anziano è stato trovato in possesso di 15 dosi confezionate di cocaina del peso di circa 8 gr., nascoste negli slip e di 1.270 euro, in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta dell’attività di spaccio. Il più giovane, incensurato, poi, segnalato alla Prefettura, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina che, come da lui stesso dichiarato, era stata appena acquistata. La successiva perquisizione, eseguita presso l’abitazione del presunto pusher, ha permesso di rinvenire circa 15 gr. di cocaina, oltre ad un bilancino elettronico di precisione. La sostanza stupefacente complessivamente rinvenuta ed il denaro sono stati sequestrati, mentre l’arrestato, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, è stato tradotto presso la propria abitazione e sottoposto ai domiciliari. PALERMO, OLTRE 600MILA EURO DI BENI SEQUESTRATI DALLADIAAD EX AMMINISTRATORE GIUDIZIARIO – La DIA (Direzione Investigativa Antimafia) ha eseguito un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta congiunta del Procuratore della Repubblica di Palermo e del Direttore della DIA, nei confronti di un ex amministratore giudiziario del posto. L’attività fa seguito ad ulteriori provvedimenti personali e reali emessi dal Tribunale a carico dell’indagato, consistenti in due distinte misure cautelari personale patrimoniale di sequestro e confisca di secondo grado, attuati sul patrimonio personale dell’intero nucleo familiare. È stato accertato che il professionista, in qualità di amministratore giudiziario nominato dallo stesso Tribunale estensore del provvedimento, eseguiva indebiti e sistemici prelevamenti di somme di denaro sui conti correnti delle società affidategli, in quanto temporaneamente sottratte al tessuto criminale, accreditandole in favore della consorte, anch’ella colpita da analogo provvedimento restrittivo di divieto d’esercizio dell’attività professionale. Con questo provvedimento è stato sottoposto a sequestro quanto è stato riconosciuto il “frutto di attività illecite”, derivante da plurime condotte di peculato, per alcune delle quali è già intervenuta sentenza di condanna di secondo grado, e del relativo “reimpiego” della sottoscrizione di quote societarie di una Srl, nonchè dell’acquisto di un immobile a Palermo. Il sequestro ha interessato una società immobiliare ed un appartamento di pregio costituito da 12 vani, per un valore complessivo stimato di oltre 600mila euro.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, sono 48.483 i nuovi casi e 156 i morti per “Coronavirus“, con un tasso di positività all’11,3%. Nel Lazio, 5.642 sono le nuove positività e 13 le vittime. In Campania, 4.303 sono le infezioni e 5 i morti. In Basilicata, 611 i contagi e 0 i decessi. In Puglia, 4.155 i casi e 15 i deceduti. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute.

METEO Come informato da “3B Meteo“, per la giornata di domani tempo stabile e ben soleggiato, con qualche addensamento in più sulla Liguria, ma del tutto innocuo. Stabile e soleggiato, specie sulle tirreniche e Marche. Qualche nube in più in Abruzzo, specie verso sera, ma asciutto. Nuvolosità sparsa, a tratti compatta e associata a occasionali precipitazioni su Puglia, Calabria e messinese. Le temperature saranno in rialzo tra gli 11 e 15 gradi. A Potenza nubi sparse alternate a schiarite per l’intera giornata, non sono previste piogge. Durante la giornata di domani la temperatura massima registrata sarà di 6° C, la minima di 0°C, lo zero termico si attesterà a 1.183 m.

Rocco Becce


DI Rocco Becce

Direttore Editoriale