Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Eventi / Potenza, riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – Video

Potenza, riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – Video

Diversi sono stati gli argomenti trattati, nella mattinata di oggi, a Potenza, in Prefettura, da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Michele Campanaro.

L’incontro, molto utile, è servito, soprattutto, per fare l’analisi dell’andamento della curva epidemiologica da “Covid19” e sulle ricerche che riguardano il 55enne Antonio Iasi, nella foto, scomparso nella serata dello scorso 15 gennaio, in contrada Migliarese, a Forenza, nel potentino.

Tra i presenti, al vertice, il Presidente dell’Amministrazione Provinciale, Rocco Guarino, il vice sindaco di Potenza, Antonio Vigilante, il sindaco di Forenza, Francesco Mastrandrea, il Questore di Potenza, Antonino Romeo, il Comandante Provinciale CC di Potenza, Nicola Albanese, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Michele Onorato, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, Giuseppe Paduano ed il dirigente della “Protezione Civile” della Regione Basilicata, Giovanni Di Bello.

Nel corso della riunione, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ha informato i presenti delle attività di ricerca sinora svolte, con l’attivazione del “Posto di Comando AvanzatoPCA” subito dopo la segnalazione di scomparsa dello “IASI” e l’attivazione, nella serata del 15 gennaio scorso, da parte della Prefettura, della pianificazione provinciale per la ricerca di persone scomparse.

Le attività di ricerca sono state condotte perlustrando, con la procedura T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso), un’area di 1 chilometro di raggio, rispetto all’ultimo punto di avvistamento, identificato nell’abitazione dello scomparso e suddividendo l’area in zone di ricerca con squadre “SAR“, sommozzatori, “SAF“, cinofili e “Nucleo SAPR” per l’impiego di droni, oltre al “Nucleo Volo” di Pontecagnano (SA).

Tra i partecipanti anche i volontari della “Protezione Civile” della Regione Basilicata e della “Croce Rossa Italiana“, mentre proseguono da parte dell’Arma territoriale dei CC, le attività info-investigative per ricostruire abitudini, circuito relazionale ed ultimi spostamenti dello scomparso.

Il Prefetto ha disposto nell’immediato la prosecuzione delle attività di ricerca, allargando a 2 chilometri il raggio di azione delle operazioni sinora condotte. Integrato con la presenza del neo Direttore Generale dell’ASP di Potenza, Giampaolo Stopazzolo, del Direttore Sanitario dell’Azienda Sanitaria di Potenza Luigi DAngola, del rappresentante della “Task Force” della Regione Basilicata, Michele Labianca, del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Debora Infante, del rappresentante dell’Ufficio scolastico Regionale, Francesco Pasquale Costante e del rappresentante del “COTRAB“, Vincenzo Vigilante.

Il comitato, inoltre, ha anche esaminato i dati epidemiologici, riferiti alla settimana dall’11 al 17 gennaio scorso, che continuano ad evidenziare un trend in crescita con incidenza settimanale che, a livello provinciale, passa da 1165,42 a 1398,62 casi per 100mila abitanti.

Il picco della curva epidemiologica è stimato dai vertici sanitari entro la fine del mese di gennaio.

Nel contesto, con la piena ripresa delle attività didattiche in presenza, il Prefetto Campanaro ha invitato il rappresentante del “Consorzio Trasporti Aziende di Basilicata” a dare puntuale attuazione agli impegni contenuti nel documento operativo sottoscritto in Prefettura a settembre 2021, ad inizio di anno scolastico, assicurando una puntuale vigilanza e controllo sulle misure anti Covid da garantire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale e di quelli riservati al trasporto scolastico.

Sul versante dei controlli delle misure di contrasto alla pandemia, i riscontri forniti hanno evidenziato che, dal 6 dicembre 2021, primo giorno di entrata in vigore delle nuove misure governative, ad oggi, gli operatori della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale, del capoluogo di regione, hanno controllato le certificazioni verdi di 30.390 persone, sanzionandone 84.228, applicate per inosservanza nell’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

Infine, le attività e gli esercizi controllati sono stati 6.606, con 51 sanzioni comminate.

I report giornalieri e settimanali sugli esiti dei controlli sono pubblicati quotidianamente sul sito istituzionale della Prefettura all’indirizzo http://www.prefettura.it/potenza.

Rocco Esposito



DI Rocco Esposito

Collaboratore