Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La mia Rassegna Stampa – (lunedì 7 giugno 2021)

La mia Rassegna Stampa – (lunedì 7 giugno 2021)

CRONACA Nel Lazio, i Carabinieri della Stazione Fiumicino Aeroporto, nel corso di un servizio preventivo all’interno dell’Aeroporto intercontinentale “Leonardo Da Vinci”, hanno sanzionato, per un ammontare di euro 4.128,00, due persone, di nazionalità italiana, per la violazione di leggi speciali (ordinanza ENAC n. 10/2017 artt. 3 e 4), inerente la normativa del trasporto con conducente. Entrambe sono state sorprese subito dopo essersi avvicinati a dei passeggeri per offrire servizi di trasporto con conducente all’uscita del Terminal 3, lato arrivi. Dall’inizio dell’anno, all’interno degli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino, sono state complessivamente comminate 15 sanzioni amministrative, di cui 8 contravvenzioni per violazioni all’ordinanza ENAC; 3 contravvenzioni per violazione alla L.S. sullo spostamento tra comuni; 2 contravvenzioni per mancato utilizzo di dispositivi di protezione individuale; 2 contravvenzioni per violazione di norme al codice della strada con contestuale fermo di 2 veicoli, a carico di 13 persone, per un importo complessivo di euro 16.207,00. La notte scorsa, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti via Alberto da Giussano, presso un’associazione culturale per una segnalazione di lite. Sul posto i militari hanno identificato un cittadino peruviano di 29 anni, il quale riferiva che poco prima era stato aggredito da alcune persone riuscite a dileguarsi. I militari hanno allertato il “118”, che ha provveduto ad accompagnare il ferito presso l’ospedale “San Giovanni”. Al termine delle cure il giovane è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni per una frattura al gomito. Nello stesso contesto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno identificato altre persone presenti all’interno del locale, al momento del loro intervento, tutte sanzionate per l’inosservanza dell’orario consentito dalle vigenti disposizioni del contenimento del “Covid19“. Inoltre, i militari hanno disposto la chiusura temporanea di 5 giorni del locale per violazione delle norme anti Covid. Lo aveva contattato telefonicamente, dandogli un appuntamento per concedergli l’ultima chance per sistemare una storia d’amore a dir poco movimentata, ma lui, per tutta risposta, durante la discussione, l’ha spinta giù dal sellino dello scooter dove era seduta e, una volta a terra, l’ha colpita con schiaffi e calci. I Carabinieri della Compagnia Roma piazza Dante, intervenuti su segnalazione giunta al “112”, hanno fermato la furia dell’uomo, un romano di 30 anni con precedenti per reati contro la persona, denunciandolo a piede libero per lesioni personali e minacce. La vittima ha spiegato agli investigatori che nel corso del loro rapporto aveva già più volte subìto maltrattamenti, anche pesanti, da parte del compagno, di averlo per questo motivo già denunciato e che ieri lo aveva contattato per tentare di dare un senso definitivo alla loro storia, ma che alle condizioni poste, lui aveva reagito, per l’ennesima volta, in maniera violenta, colpendola al volto e alla testa. L’uomo, anche alla presenza del personaledell’Arma, ha continuato ad inveire e minacciare l’ex che nell’aggressione non ha riportato conseguenze gravi solo grazie al casco che aveva ancora indossato al momento dell’aggressione. La donna ha comunque dovuto fare ricorso alle cure del pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni Addolorata”, dove le hanno diagnosticato un trauma cranico non commotivo e traumi contusivi a mano, polso, gomito e ginocchio destri, lesioni giudicati guaribili in 7 giorni. Proseguono i servizi di prevenzione e repressione dei reati su tutto il territorio di competenza dei Carabinieri di Ostia, con la collaborazione dei militari dell’8° Reggimento “Lazio”, dei Nuclei Ispettorato del Lavoro e Antisofisticazione e Sanità di Roma, nonchè dei Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria. Il bilancio dell’ultimo fine settimana è di 3 persone arrestate. Ad Ostia, durante uno dei numerosi servizi di controllo espressi sul territorio, i Carabinieri hanno fermato un uomo che si trovava alla guida di un’auto. Il conducente, un 42enne già gravato da precedenti penali, sebbene avesse i documenti di guida e di circolazione del veicolo in regola, è apparso molto nervoso, al punto da indurre i Carabinieri ad approfondire le verifiche. Nel corso dell’ispezione dell’auto i militari hanno rinvenuto un involucro contenente oltre 300 gr. di cocaina. L’uomo è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga è stata sequestrata. Sempre ad Ostia, nel cuore della notte, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti nel Pronto Soccorso dell’ospedale “G.B. Grassi” a causa di un 37enne di origine ucraina che, in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di alcolici, si stava aggirando in modo confuso nel nosocomio. Alla vista dei militari, l’uomo li ha improvvisamente aggrediti, riuscendo a colpire uno dei militari con una violenta testata al volto. Il violento è stato immobilizzato e arrestato e, a conclusione delle formalità di rito, è stato trasferito al Tribunale di Roma per l’udienza di convalida. I Carabinieri della Stazione di Ponte Galeria, invece, hanno identificato, all’interno del locale Centro di Permanenza e Rimpatri, un cittadino di origine brasiliana ricercato per un omicidio, commesso nel suo Paese di origine. I militari hanno dato, quindi, esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare finalizzata all’estradizione, emessa dalla Corte d’Appello di Firenze, facendo scattare le manette ai suoi polsi. Lo straniero è stato portato nel carcere di Viterbo, in attesa delle ulteriori decisioni dell’Autorità Giudiziaria competente. Per concludere, come informato dal Comando Provinciale CC di Roma, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti di un 15enne responsabile di rapina aggravata ai danni di una 76enne. Lo scorso 8 dicembre, l’anziana, dopo aver prelevato 800 euro circa dall’attività commerciale gestita dal figlio in zona viale Marconi, era stata seguita fino al parcheggio della propria abitazione. Appena scesa dalla sua auto, la donna era stata raggiunta e colpita con pugni al volto dal minore che, dopo aver utilizzato anche dello spray urticante per rendere impotente la vittima, le aveva asportato la borsa custodita all’interno del veicolo, per, poi, darsi alla fuga insieme ad un complice che lo attendeva a bordo di un mezzo. Le risultanze investigative acquisite dai Carabinieri, le cui indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, hanno portato all’identificazione del giovanissimo malvivente che, dopo essere stato localizzato, è stato raggiunto dai militari che gli hanno notificato il provvedimento restrittivo emesso dalla competente Autorità Giudiziaria e lo hanno collocato in una comunità alle porte di Roma. Anche il complice della rapina, un 23enne, è stato identificato e deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica. 452.488,50 euro è la somma vinta lo scorso sabato sera, al “Superenalotto“, in Basilicata, a Salandra, in provincia di Matera, presso il punto vendita “Sisal Bar dello SportNonna Margherita“, in Via Regina Margherita, 13. L’attività è gestita dai giovanissimi fratelli, Margherita e Vincenzo Carbone. In Puglia, a Taranto, un pregiudicato 39enne del posto, agli arresti domiciliari, continuava a svolgere la sua illecita attività di spaccio. A notare l’anomalo andirivieni dal suo appartamento situato al piano terra di uno stabile del centro città, i “Falchi” della Squadra Mobile, guidati dal dott. Fulvio Manco. Infatti, i poliziotti, che avevano deciso di approfondire i loro sospetti, in uno dei tanti momenti di osservazione, hanno notato un uomo bussare alla sua porta ed hanno deciso di intervenire. Con la porta di casa aperta e con i due uomini bloccati, è saltato subito all’occhio, poggiato su un tavolo, un fazzoletto di carta con all’interno della marijuana. Avuto conferma dei loro sospetti, gli agenti di Polizia hanno iniziato un’accurata perquisizione sia personale che degli ambienti. Oltre alla droga sono stati recuperati, sempre sullo stesso tavolo, un bilancino di precisione e tutto il necessario per confezionare la sostanza stupefacente. Nel contemporaneo controllo personale dei due fermati, gli agenti hanno trovato nascosto, negli indumenti intimi dell’amico, anch’egli con precedenti penali per spaccio, un panetto sempre della stessa sostanza stupefacente e 190 euro in contanti. La successiva perquisizione domiciliare in casa della persona ha poi permesso di ritrovare un altro panetto identico a quello precedentemente sequestrato. Al termine dell’operazione, sia il padrone di casa, responsabile oltre del possesso della sostanza stupefacente anche delle violazioni alla sua misura detentiva, e il suo amico trovato con più di 200 gr. di marijuana, sono stati tratti in arresto.

SALUTE In Italia, nelle ultime 24 ore, 1.273 i nuovi casi, 65 i morti per “Coronavirus“. Nel Lazio, 170 sono i nuovi contagi e 5 le vittime. In Campania, 177 le infezioni e 10 i decessi. In Basilicata, 31 le positività e 2 i deceduti. In Puglia, 56 i positivi e 4 i decessi. È quanto riportato oggi dal bollettino epidemiologico del Ministero della Salute. Intanto, 7 sono le regioni in zona bianca, Abruzzo, Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Umbria e Veneto e, da oggi, il coprifuoco è spostato a mezzanotte. 38.582.814 sono le persone vaccinate sino ad ora.

AMBIENTE In Basilicata, a Banzi e Genzano di Lucania, in provincia di Potenza, per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa da oggi, alle ore 8.30 di domani mattina, salvo imprevisti. Le contrade interessate sono Marascione, Masseria dell’Agli, Mattina Grande, Silos Mancusi e zone limitrofe, per la prima città lucana, mentre per la seconda, le contrade Cacciapaglia, Posto Solagna, Ripa D’Api, Urraro e zone limitrofe.

SINDACATO La morte di Guglielmo Epifani, è una notizia molto triste per tutti ed anche per l’UGL. Ad esprimere il cordoglio per la scomparsa dell’ex leader 71enne della Cgil e segretario del Pd, un uomo di sindacato di valore e di grande umanità, è Paolo Capone, Segretario Generale del sindacato, che in una nota stampa spiega “ci legava il comune impegno per sostenere e tutelare i diritti di tutti i lavoratori per costruire un’Italia migliore. Oggi anche il Parlamento è in lutto”.

METEO Per la giornata di domani ancora una spiccata variabilità con ampie schiarite e annuvolamenti associati a frequenti acquazzoni, specie diurni. Le temperature saranno comprese tra i 24 e 28 gradi.

Rocco Becce

DI Rocco Becce

Direttore Editoriale