Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Eventi / L’Arma dei Carabinieri festeggia il “206° Annuale di Fondazione”

L’Arma dei Carabinieri festeggia il “206° Annuale di Fondazione”

Oggi, venerdì 5 giugno, ricorre il “206° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri” e i festeggiamenti si sono tenuti in tutt’Italia.

La giornata, quest’anno, assume un significato ancora più profondo in quanto coincide con il centenario della concessione della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra dell’Istituzione, per il valore dimostrato e il sangue versato durante il primo conflitto mondiale.

Era il 5 giugno del 1920 e da allora in questa data si celebra la festività, nata come “Corpo dei Carabinieri reali” il 13 luglio del 1814.

Il Ministro della Difesa, On. Lorenzo Guerini, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Gen. Enzo Vecciarelli, il Comandante Generale, Gen. C.A. Giovanni Nistri e i Presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Opera Nazionale di Assistenza per Orfani dei Militari dell’Arma hanno onorato la ricorrenza rendendo omaggio, questa mattina ai Caduti, con la deposizione di una Corona d’Alloro al Sacrario del Museo Storico dell’Arma di Roma.

Le misure di contenimento, legate all’attuale emergenza sanitaria mondiale “Covid19“, non hanno consentito di prevedere la tradizionale cerimonia militare, ma l’evento è stato dedicato a tutti i militari che operano sul territorio in questo momento molto particolare e difficile, al pari di quello nell’ordinario contrasto a ogni forma di criminalità, reso con abnegazione silenziosa, spesso mettendo a rischio la propria incolumità.

Un pericolo reale, testimoniato dai tanti Caduti di ogni tempo, basti ricordare l’eroismo del Vice Brigadiere Salvo DAcquisto, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria, di cui il prossimo 17 ottobre ricorre il centenario della nascita, e l’esempio del Mar. Magg. Vincenzo Carlo Di Gennaro, ai cui familiari, ieri il Generale Nistri ha personalmente consegnato la Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria, e ultimi, in ordine di tempo, i Caduti App. Sc. Emanuele Anzini e Vice Brig. Mario Cerciello Rega.

Fin dalla sua nascita l’Arma dei Carabinieri è al fianco degli italiani per garantire loro sicurezza e prossimità attraverso la capillare diffusione sul territorio delle oltre 4.500 Stazioni e Tenenze territoriali, alle quali si aggiungono le circa 1.000 Stazioni forestali, e contribuisce alla tutela di interessi collettivi attraverso l’impegno dei Reparti specializzati.

Per far ciò, ha spesso adeguato la propria struttura organizzativa, mantenendosi saldamente ancorata ai propri valori.

In quest’opera di continuo rinnovamento 100 anni fa nascevano la scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze, i Battaglioni Mobili e la Banda musicale dell’Arma.

Il Ministro della Difesa ha invece posto l’attenzione sull’innata capacità dei Carabinieri di essere, con garbo e discrezione, sempre vicini ai cittadini, che sanno di poter trovare in ciascun di loro un riferimento sicuro e una mano tesa nelle difficoltà.

Anche il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, con un messaggio indirizzato al Generale Nistri, ha rivolto l’augurio più fervido degli italiani a tutti i Carabinieri, sottolineando la loro dedizione dimostrata in questo periodo particolarmente difficile.

In Basilicata, a Potenza, la cerimonia, presieduta dal Comandante della Legione, Generale di Brigata Rosario Castello, alla presenza del Prefetto dott. Annunziato Vardè, del Comandante Provinciale Carabinieri, Col. Nicola Albanese, del Tenente Colonnello, Maurizio Laurito, Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri, del Comandante della Compagnia Carabinieri, Capitano Alberto Calabria e di altri Ufficiali dell’Arma, si è svolta all’interno della Caserma “Lucania“, nel rione Santa Maria, sede del Comando Legione CarabinieriBasilicata“.

La contenuta ricorrenza ha visto due momenti significativi, in cui, i due rappresentanti istituzionali, hanno preso parte alla cerimonia dell’Alzabandiera e, a seguire, sulle note del “silenzio di ordinanza”, hanno deposto una Corona d’Alloro, in memoria di tutti i Caduti dell’Arma, sul Monumento commemorativo situato nel piazzale della Caserma.

Nel periodo di “lockdown” e durante la “Fase 2“, i militari dell’Arma, grazie alla capillare presenza assicurata sul territorio da 104 Stazioni Carabinieri, non hanno fatto mancare la propria vicinanza alle popolazioni della provincia, aiutate in ogni modo, con semplici gesti di solidarietà che hanno reso possibile, in diversi comuni, l’attenzione contro le truffe di ogni tipo, oltre alla consegna delle pensioni a domicilio, per gli over 75enne, sulla base di una convenzione stipulata con “Poste Italiane” e di Dispositivi Individuali di Protezione.

Questi, invece, sono i risultati conseguiti dall’Arma del Comando Provinciale Carabinieri di Potenza nell’arco di un anno:

– sono state controllate circa 120mila persone e 150mila autovetture nei centri urbani e lungo le principali arterie stradali lucane;

– le persone denunciate in stato di libertà sono state 5.884, 514 quelle arrestate in flagranza di reato e in esecuzione di provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria competente;

– nel corso dei vari servizi sono stati sequestrati oltre 140 kg. di sostanze stupefacenti, 12mila piante di cannabis indica, oltre a 294 armi di vario genere e 1.770 munizioni;

– sul piano della sicurezza stradale sono state elevate circa 12mila contravvenzioni ed in particolare 258 per guida in stato di ebbrezza e 40 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti;

– Inoltre, sono stati eseguiti più di 474 interventi per incidenti stradali sulle arterie stradali della regione.

Redazione


DI Redazione