Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Eventi / “#FavoleaCasa”, l’appuntamento online da Filiano

“#FavoleaCasa”, l’appuntamento online da Filiano

In tempi di “Coronavirus” tutto è più difficile, ma seppur in modo virtuale gli eventi di ogni tipo proseguono in gran parte dell’Italia.

In Basilicata, a Filiano, in provincia di Potenza, comune riconosciuto “Città che legge” negli anni 2017/2018/2019, si conferma il luogo delle favole anche in questo periodo molto particolare.

Sospesa a causa di questa grave emergenza mondiale, l’apprezzata rassegna “Favole a merenda“, per aiutare a superare questo periodo di quarantena forzata, la locale Biblioteca posta sulla sua pagina Facebook le “#FavoleaCasa“, una serie di racconti tutti da ascoltare e guardare, per grandi e piccini.

L’evento, denominato “#FavoleaCasaLa magia delle favole a casa propria!”, si compone di quattro appuntamenti di video letture, video laboratori creativi e giochi, che, come da programma, si concluderà il prossimo 30 di maggio, con inizio alle ore 17.00.

Grazie ad uno staff formato da esperte animatrici, durante ogni appuntamento sarà proposta, in diretta streaming, la lettura di una favola di Gianni Rodari, nella foto, in occasione del centenario dalla sua nascita.

Lo scrittore, pedagogista, poeta e giornalista, specializzato in letteratura per l’infanzia e tradotto in molte lingue, è nato il 23 ottobre del 1920, in Piemonte, ad Omegna, in provincia di Novara ed è morto il 14 aprile 1980, nel Lazio, a Roma.

L’iniziativa, che aderisce all’edizione 2020 della campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei Libri“, è promossa dall’Associazione Pro Loco Filiano, presieduta da Maria Santarsiero, in collaborazione con la Consulta delle Associazioni di Filiano e con il contributo e patrocinio del Comune.

A coordinare il tutto, insieme a Donatella Oppido, sarà l’operatore della biblioteca, Vito Sabia che ha dichiarato: “Quale strumento migliore può esserci per continuare a coinvolgere la cittadinanza in questo periodo di emergenza se non i social network. Le favole, la loro morale e il modo in cui vengono raccontate, possono essere considerate momenti conviviali che aiutano ad evadere anche se solo con la fantasia e sono di supporto al buon umore”.

Redazione


DI Redazione