Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Cultura / Potenza “48esima edizione del Premio Letterario Basilicata 2019”, scelti i vincitori

Potenza “48esima edizione del Premio Letterario Basilicata 2019”, scelti i vincitori


Anche per quest’anno, sono stati scelti i vincitori delle sezioni di Saggistica storica, Economia politica e Diritto dell’Economia e Premio Città di Potenza della “48esima edizione del Premio Letterario Basilicata 2019.

Presieduta dall’Accademico dei Lincei, prof. Cosimo Damiano Fonseca, la giuria, composta da Santino Bonsera, Franco Botta, Lilia Costabile, Domenicatonio Fausto, Adriano Giannola, Francesco Saverio Lioi, Aldo Morlino, Anna Maria Rao, Nicola Roncone e Donato Verrastro, si è riunita a Potenza nella sede del “Circolo Silvio Spaventa Filippi“.

Il premio di “Saggistica Storica Lucana“, intitolato alla memoria di Tommaso Pedìo, è stato attribuito a Giuseppe Maria Viscardi per il volume “Vita sociale e mentalità religiosa in Basilicata. Istituzioni ecclesiastiche, sanità e devozioni (sec. XVI XX)” (Edizioni di Storia e Letteratura).

Il premio di “Saggistica Storica Nazionale“, dedicato a Vincenzo Verrastro, è andato a Carmine Pinto, autore del saggio “La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti (1860-1870) (Edizioni Laterza).

Il premio di “Saggistica Storica Europea“, intitolato a Emilio Colombo, è stato assegnato a Francesca Fauri, autrice di “L’Unione Europea. Una storia economica” (Il Mulino).

Pietro Spirito, con il libro “Il futuro del sistema portuale meridionale tra Mediterraneo e Via della seta” (Rubbettino editore), è, invece, il vincitore del premio di “Economia Politica e Diritto dell’Economia“, intitolato alla memoria di Tommaso Morlino.

Il “Premio Città di Potenza“, in questa edizione, destinato a tesi di dottorato in Filologia classica discusse nell’Università degli Studi della Basilicata, è stato attribuito ex aequo a Maria Lucia Nolè per la tesi “Le protheoriai: studio e comparazione delle prefazioni teoriche ai discorsi dei retori tardoantichi” e ad Annamaria Vaccaro per la tesi “Il corpus epistolare dello pseudo-Ignazio di Antiochia”.

La giuria, ha anche deciso di conferire un altro riconoscimento al circolo culturale “La Scaletta“, di Matera e al “Centro Internazionale di Dialettologia“, creato da Patrizia Del Puente, all’interno della cattedra di Glottologia e Linguistica, dell’Ateneo degli Studi della Basilicata, rispettivamente, per l’operosa attività culturale svolta nel corso degli anni e per la fervida e proficua attività di ricerca e di studio finalizzata alla documentazione ed alla formazione nel campo della Dialettologia.

Inoltre, all’Associazione per Storia Sociale del Mezzogiorno e dell’area mediterranea, è stata attribuita una segnalazione per l’attività di ricerca storiografica, i cui risultati sono stati pubblicati nella “Rassegna Storica Lucana”.

I premi di “Saggistica storica europea” e di “Economia politica” e “Diritto dell’Economia” saranno consegnati a Matera il 26 ottobre alle ore 18.00 nel “Cineteatro Comunale Gerardo Guerrieri“.

Come informa, in una nota, l’Addetto Stampa Angela Salvatore, i riconoscimenti di tutte le altre sezioni saranno conferiti a Potenza, il prossimo 27 ottobre, alle 18.00, nell’Auditorium del Conservatorio di Musica “Carlo Gesualdo da Venosa“, in via Francesco Tammone 1.

Redazione


DI Redazione