Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Politica / Potenza, il Consiglio regionale ha rinviato alla prossima seduta i punti all’ordine del giorno

Potenza, il Consiglio regionale ha rinviato alla prossima seduta i punti all’ordine del giorno


Il Consiglio regionale della Basilicata, ha rinviato alla seduta dell’8 ottobre prossimo i punti all’ordine del giorno della riunione svoltasi ieri a Potenza e aggiornata ad oggi, sabato 28 settembre, e, tra questi, la proposta di legge, di iniziativa dei consiglieri regionali Bellettieri (FI) e Zullino, presidente della Quarta Commissione Consiliare Permanente, di modifica alla legge regionale in materia di autorizzazioni delle attività specialistiche odontoiatriche.

In merito, come informa una nota inviata in redazione dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale, il centrosinistra (Pd, Ab e Pl) aveva presentato un emendamento con il quale si chiedeva di modificare il titolo della proposta di legge in “Disposizioni urgenti in vari settori d’intervento della Regione Basilicata” e, poi, di inserire tre articoli riguardanti la proroga al 31/3/2020 del personale delle aziende sanitarie, al 30/6/2020 del personale con contratti a termine dell’Arpab e al 31/12/2019 dei contratti a termine dell’Arlab.

Il capogruppo della Lega, Coviello, ha comunicato all’Aula che sulla situazione ci sono state diverse interlocuzioni.

Il dg dell’Arlab si è impegnato a trovare una soluzione nell’immediato, mentre per i contratti in scadenza dell’Arpab è previsto un tavolo tecnico all’inizio della prossima settimana.

Per il personale delle aziende sanitarie l’assessore Leone si è già reso disponibile ad incontrare tutte le sigle sindacali e a fare un ragionamento di ampio spettro sulle imminenti scadenze.

Considerazioni, queste, che hanno portato la maggioranza a decidere per il rinvio alla prossima seduta consiliare con gli interventi, oltre a Coviello, dei consiglieri regionali Cariello e Bellettieri.

Per il centrosinistra, che non ha condiviso, hanno, invece, preso la parola i consiglieri Polese, Braia, Cifarelli e Pittella.

Redazione


DI Redazione