Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / Rionero in Vulture, Alessandro Sgambato è il nuovo direttore scientifico dell’IRCCS CROB

Rionero in Vulture, Alessandro Sgambato è il nuovo direttore scientifico dell’IRCCS CROB

Alessandro Sgambato è il nuovo direttore scientifico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture, in provincia di Potenza.

È arrivata la nomina ministeriale per il professore della facoltà di Medicina e Chirurgia “Agostino Gemelli” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma .

Questo, era già stato annunciato lo scorso 15 gennaio durante i festeggiamenti per i 10 anni di IRCCS, dal direttore generale della ricerca e innovazione in sanità del Ministero della Salute, Giovanni Leonardi, presente all’evento.

A comunicarlo oggi, venerdì 25 gennaio, in una nota stampa, Lucia Nardiello, portavoce dell’Istituto di eccellenza lucano.

Il direttore generale dell’Istituto, Giovanni Battista Bochicchio, ha espresso viva soddisfazione per la nomina ministeriale che consentirà all’Istituto di affrontare con nuovo slancio le numerose sfide che lo attendono per il futuro.

Originario di Santa Maria a Vico, provincia di Caserta, Sgambato vanta un curriculum importante.

Dopo la laurea in medicina e chirurgia presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, conseguita con lode e menzione per la carriera e per la tesi sperimentale sul carcinoma primitivo della mammella, si specializza in oncologia con lode presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma con una tesi sperimentale sulla tumorigenesi mammaria.

Consegue poi il dottorato di ricerca in oncologia integrata con una tesi sulla tumorigenesi umana.

Ha trascorso un periodo di 3 anni come Postdoctoral Research Scientist presso il Columbia-Presbyterian Comprehensive Cancer Center della Columbia University, New York, USA, dove ha svolto attività di ricerca sotto la guida del prof. I. Bernard Weinstein.

Nel 1999 viene nominato “Expert evaluator” per la valutazione di progetti di ricerca presentati alla Comunità Europea nell’ambito del framework Programme ed è revisore per la valutazione di progetti di ricerca per diversi Enti sia nazionali che internazionali.

Dal 2001 al 2009 ha svolto il ruolo di coordinatore del laboratorio di oncologia molecolare dei laboratori di ricerca dell’IRCCS CROB  nell’ambito della collaborazione fra l’Istituto lucano e il Centro di Ricerche Oncologiche “Giovanni XXIII” dell’Università Cattolica.

Membro, fino al 2008 del comitato di coordinamento regionale dello screening colo rettale, Sgambato ha fatto parte del gruppo di lavoro di Genetica Medica della Regione Basilicata.

Ricopre attualmente il ruolo di professore ordinario afferente all’Istituto di Patologia Generale della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è direttore della Scuola di Specializzazione in Patologia clinica e Biochimica clinica, è membro del collegio dei docenti del Corso di Dottorato in Scienze Oncologiche e membro del Consiglio di Ricerca della Facoltà.

È stato, inoltre, direttore della Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica, membro del Consiglio Direttivo del Centro di Ricerca Oncologica “Giovanni XXIII” e Direttore dell’Istituto di Patologia Generale.

Dal 2015 è presidente del Consiglio di Indirizzo e Verifica del CROB.

Dal 2012 è referente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore per i corsi attivati presso la Regione Basilicata e Coordinatore dei Corsi di Laurea in Infermieristica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore attivati in Regione Basilicata.

Il direttore generale dell’Istituto di ricerca scientifica, Giovanni Battista Bochicchio, ringrazia il dott. Pellegrino Musto, già direttore scientifico, per tutto l’impegno e la dedizione profusi nello svolgimento dell’incarico che ha consentito all’IRCCS CROB di raggiungere importanti traguardi, e ringrazia il dott. Rocco Galasso vice direttore scientifico, reggente della ricerca scientifica nel periodo di transizione tra i due direttori scientifici.

“Nel porgere al prof. Sgambato gli auguri per la sua nomina” – ha commentato il direttore generale Bochicchio – auspichiamo che il nuovo direttore scientifico possa insediarsi nel più breve tempo possibile al fine di consentire alle attività scientifiche dell’Istituto di procedere speditamente”.

Redazione

DI Redazione

error: Contenuto Protetto !!