Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / La dott.ssa Giovanna Galdo del CROB eletta nel consiglio direttivo nazionale A.D.O.I.

La dott.ssa Giovanna Galdo del CROB eletta nel consiglio direttivo nazionale A.D.O.I.

La dermatologa Giovanna Galdo dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture, in provincia di Potenza, è stata eletta consigliere nel direttivo nazionale A.D.O.I. (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani).

Grande soddisfazione è stata espressa dal d.g. dell’IRCCS CROB, Giovanni Battista Bochicchio e dal d.s. Antonio Prospero Colasurdo per un’elezione avvenuta nel corso del “57esimo Congresso Nazionale ADOI” che si è tenuto nei giorni scorsi, in Toscana, a Grosseto dal 17 al 20 ottobre.

L’Associazione Dermatologi-venereologi Ospedalieri Italiani Adoi, fondata nel 1954, ha il fine di promuovere lo studio e il progresso della dermatologia e della venereologia contribuendo, così, a favorire la migliore assistenza ai pazienti affetti da patologie dermato-venereologiche.

L’incontro di Grosseto ha rinnovato il direttivo nazionale e su 4 consiglieri totali vede il Sud rappresentato da 2 consiglieri, di cui 1 è la dottoressa Galdo che risulta essere l’unica donna del Sud Italia, l’altro è il collega pugliese Nicola Arpaia.

“È un onore essere stata eletta consigliere nazionale di un’associazione importante come l’A.D.O.I. che da più di cinquant’anni lavora con lo scopo di creare intorno alla disciplina dermatologica un gruppo che possa proteggerla e migliorarla nel tempo” – ha commentato Giovanna Galdo e aggiunto – i tumori cutanei rappresentano le neoplasie più diffuse nella popolazione caucasica e, tra questi, i carcinomi cutanei, sia basocellulari che spinocellulari, sono quelli con l’incidenza più alta, un impegno nell’attività quotidiana, come quella svolta al CROB, ricopre un ruolo fondamentale sopratutto nella prevenzione e nella cura di questo tipo di tumore”.

Un riconoscimento di rilievo nazionale che premia un medico e attesta ancora una volta la qualità delle cure e gli elevati standard mantenuti dall’Istituto sanitario lucano.

Redazione

DI Redazione

This site is protected by wp-copyrightpro.com