Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Primo piano / Potenza, al San Carlo doppio espianto di organi e inaugurazione della “Terapia Intensiva Pediatrica della Prima Infanzia”

Potenza, al San Carlo doppio espianto di organi e inaugurazione della “Terapia Intensiva Pediatrica della Prima Infanzia”

In Basilicata, al San Carlo di Potenza, nei giorni scorsi, un doppio espianto di organi, su due pazienti lucani della provincia potentina, è stato eseguito nel Reparto Rianimazione del Gruppo Operatorio.

Tutto è stato svolto nella notte tra mercoledì 24 e giovedì 25 ottobre.

Da un paziente di 57 anni di Tito, deceduto per emorragia cerebrale, sono stati espiantati cuore, fegato, reni e cornee.

Su una paziente di 39 anni, di Venosa, morta anche per emorragia cerebrale, i medici hanno espiantato reni e fegato.

Una parte del fegato, che durante l’intervento è stato diviso in due parti, è stato trapiantato in una bambina di 13 anni, che vive in Lombardia, a Bergamo, a Nord-Est di Milano.

Un ringraziamento è andato alle famiglie dei due donatori che hanno autorizzato l’espianto, in un momento così difficile, dal commissario dell’A.O.R. del San Carlo, dott. Rocco Maglietta che a sua volta si è complimentato con tutta l’equipe medica e infermieristica per il lavoro svolto in sala operatoria.

Intanto, nel pomeriggio di ieri, venerdì 26 ottobre, nella struttura ospedaliera potentina, presso l’U.O.C. di Neonatologia nel Padiglione F1, al primo piano, si è tenuta l’inaugurazione della nuova “Terapia Intensiva Pediatrica della Prima Infanzia”, dedicata a Rosangela, realizzata dalla “Fondazione Rosangela D’Ambrosio Onlus”.

Alla presenza di tanti ospiti, i nuovi locali sono stati benedetti dal vescovo di Potenza, Monsignor Salvatore Ligorio e, a seguire, nell’Auditorium dell’Azienda, si è svolto un momento di dibattito con l’intervento del commissario dell’A.O.R. del “San Carlo”, dott. Rocco Maglietta, del prof. Corrado Moretti, che ha tenuto una lectio magistralis dal titolo “Dalla Terapia Intensiva Neonatale alla Terapia Intensiva Pediatrica”, della dott.ssa Camilla Gizzi, direttore della U.O.C. di Neonatologia e di Angela Villonio, presidente della “Fondazione Rosangela D’Ambrosio Onlus”.

Infine, come si legge in una nota stampa del San Carlo, il vescovo del capoluogo lucano, Monsignor Salvatore Ligorio ha portato i suoi saluti, in un evento accompagnato dalla musica dei maestri Mimmo Cavallo e Antonio Tiri.

Redazione

DI Redazione

This site is protected by wp-copyrightpro.com