Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Cronaca / Metaponto, lavoro nero e caporalato, controlli a tappeto e sanzioni da parte dei Carabinieri

Metaponto, lavoro nero e caporalato, controlli a tappeto e sanzioni da parte dei Carabinieri

Su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Matera, nel territorio di Metaponto, in provincia di Matera, da un apposito gruppo di lavoro formato da reparti Territoriali e Speciali dell’Arma dei Carabinieri sono stati effettuati dei controlli a tappeto per arginare il fenomeno del lavoro nero e del caporalato in campo agricolo, agroalimentare e forestale.

Il pool, costituito da militari della Stazione Carabinieri di Metaponto, della Stazione Carabinieri Forestale di Montescaglioso, del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Matera, N.A.S. di Potenza e Ispettori civili dell’Ispettorato Provinciale del Lavoro di Matera, ha visto impegnati 15 militari che hanno eseguito verifiche su 5 aziende agricole, alcune delle quali, oltre alla produzione ortofrutticola, effettuano la trasformazione dei prodotti destinati al consumo umano.

Durante quest’ultima operazione, si è avuto modo di riscontrare, in una di queste ditte, una carenza igienico sanitaria strutturale ed è per ciò che è stata comminata una sanzione amministrativa di mille euro, oltre alla segnalazione all’A.S.L., competente per un’eventuale sospensione o chiusura dell’attività.

In altre due aziende sono state rilevate irregolarità in materia di lavoro, in un caso, su 11 lavoratori trovati, 1 è stato impiegato senza la prescritta comunicazione all’ufficio provinciale e, quindi, al datore di lavoro è stata comminata una sanzione amministrativa di 166euro.

Infine, si è scoperto che 4 lavoratori in nero su 5 erano occupati e, quindi, sono state elevate 4 maxisanzioni per complessivi 6mila euro a carico del responsabile dell’azienda, mentre le altre 2 attività aziendali sono risultate perfettamente in regola, ma ulteriori controlli, si ripeteranno anche nei prossimi giorni per arginare il fenomeno che va avanti oramai già da tanto tempo nonostante i controlli serrati da parte delle forze dell’ordine.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

DI Rocco Becce

Avatar photo
Direttore Editoriale