Myntra coupons for new users

flipkart coupons codes for mobiles

foodpanda offers

globalnin

Home / Cronaca / Roma, la “Guardia di Finanza” sequestra 55 chili di cocaina pura e arresta 17 trafficanti di droga

Roma, la “Guardia di Finanza” sequestra 55 chili di cocaina pura e arresta 17 trafficanti di droga

Nel Lazio, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno sequestrato nella giornata di oggi, sabato 12 agosto, 55 chilogrammi di cocaina purissima ed arrestato 17 corrieri di droga che molto probabilmente poteva arrivare, chissà, anche in Basilicata.

L’operazione, denominata “Vecchio continente“, rientrata nell’ambito dell’intensificazione dell’azione di contrasto da parte della Guardia di Finanza ai fenomeni di illegalità durante la stagione estiva, a tutela degli stessi viaggiatori, è stata condotta dai militari del Gruppo di Fiumicino e avviata a seguito di una mirata attività di intelligence ed analisi dei dati relativi ai passeggeri in arrivo e in transito, che ha evidenziato come siano cambiati di recente gli itinerari adottati dagli esperti trafficanti, a seguito dell’incremento dei sequestri effettuati negli ultimi mesi presso lo scalo aeroportuale della Capitale in particolare, dove è emerso che la nuova tendenza è quella di effettuare molteplici scali nelle varie Capitali europee, allo scopo di renderne più difficile l’identificazione del Paese di origine e disparati ed ingegnosi sono ormai le tecniche di occultamento utilizzate per introdurre le partite di stupefacente nel territorio nazionale.

In questa occasione, 7 chilogrammi di cocaina liquida è stata rinvenuta all’interno di 6 barattoli di yogurt proveniente dal Perù e 400 grammi di stupefacente purissimo occultato da un trafficante Colombiano all’interno di un assorbente intimo e al doppiofondo dei bagagli da stiva.

L’elevata purezza dell’enorme quantitativo di droga sequestrata, avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato della capitale circa 1 milione di dosi per un giro di affari che si avvicina ai 20 milioni di euro.

La corrispondente Marianna Di Ciancia dicianciamarianna@gmail.com


DI Redazione